Iniziative per i cittadini

23/06/2014

MALTRATTAMENTI MINORI, L’ODONTOIATRIA VUOLE REGISTRO TRAUMI DENTALI RICHIESTA AIO-SITD UFFICIALIZZATA A CONGRESSO DI CAGLIARI


 


Il mondo dell’odontoiatria chiede all’Italia un passo avanti in tema di maltrattamenti ai minori, come lo hanno fatto Usa e paesi scandinavi che si sono dotati di registri per censire i traumi dentari. Al congresso della Società Italiana di Traumatologia Dentale organizzato a Cagliari al T-Hotel con l’Associazione Italiana Odontoiatri i presidenti delle due associazioni, Enrico Spinas per SITD e Pierluigi Delogu per AIO hanno presentato richiesta ufficiale al Governo di istituire un Registro nazionale dei traumi dentari. La richiesta, oggetto di una lettera al ministro della Salute Beatrice Lorenzin per un incontro con AIO e SITD mirato a istituzionalizzare una Giornata Nazionale della Promozione della Salute Orale da celebrare il 20 marzo di ogni anno, è stata avanzata alla presenza del presidente del Collegio dei docenti Antonella Polimeni; quest’ultima ha presentato le linee guida sui traumi de Ministero, inquadrandole nel più ampio campo delle linee guida sulla prevenzione varate nel 2012, e sottolineando come i traumi dentali possano essere spia di maltrattamenti su minori o di negligenza nei loro confronti.


Il mondo dell’Odontoiatria dunque è unito nel rappresentare le istanze dei minori appartenenti a tutte le fasce sociali. Ma il congresso era in primo luogo un evento di aggiornamento Ecm, e in tale veste ha registrato oltre quattrocento presenze in due giorni di relazioni (più di 200 partecipanti al giorno). Tra i principali interventi, spicca quello di Damaso Caprioglio, decano e socio fondatore SITD, autore di un excursus storico della società di Traumatologia in Italia e in Europa, e la Lectio Magistralis di Nicola Perrini, presidente della prestigiosa associazione Amici di Brugg.