Iniziative per i cittadini

14/05/2014

SUCCESSO PER LA GIORNATA DI SCREENING ODONTOIATRICO DI MASSA A PORDENONE


 


Quattrocentosettantamila tra Alpini e visitatori per una popolazione di 52 mila abitanti, cioè 9-10 volte inferiori: sono i numeri che hanno fatto grande il raduno degli Alpini di domenica scorsa a Pordenone. Ma ci sono altri numeri ed equivalgono a varie centinaia: tante sono le visite odontoiatriche effettuate in uno studio allestito appositamente per gli screening in occasione delle tante manifestazioni collaterali al raduno. Dieci dentisti di Associazione Italiana Odontoiatri si sono coordinati con il presidente regionale Laura Pittau per effettuare un controllo preventivo sui pazienti – Alpini e non – sulla base dello stesso disegno della classificazione epidemiologica utilizzata a Pompei il 20 marzo scorso (Oral Health Day) da Pasquale Comentale, leader di AIO Napoli e Salerno, e coordinatore a sua volta dello screening sui cittadini campani.


Come a Pompei, oltre all’effettuazione dell’esame a luminescenza per l’individuazione dei tumori del cavo orale, sono stati rilevati: presenza di carie, otturazioni, denti mancanti, stato delle gengive (sane, sanguinanti, tartaro), media dei denti permanenti e decidui cariati (DMFT) e media nella popolazione a maggior numero di carie (SIC index) nonché la proporzione di persone con gengive sanguinanti (community parodontal index-CPI per gengivite o tartaro). E sono stati rilevati la frequenza delle visite dal dentista, il tempo decorso dall’ultima effettuata, la presenza di un dentista di famiglia, eventuali mal occlusioni. Sponsor della manifestazione, Oral B che ha mandato materiale, Mectron che ha messo a disposizione la macchina per procedere all’esame di prevenzione oncologica, la ditta Revello ed Henry Shine  che ha inviato i kit monouso. «Non ci sono state sponsorizzazioni in denaro, ma in materiale utile al nostro lavoro di ricerca e questo è un dato buono, trasparente e gratificante», afferma Denis Poletto, consigliere nazionale AIO e tra gli artefici dell’iniziativa. Unico rammarico: «Tra gli “screenati” molti più visitatori e “forestieri” che Alpini, e lo slogan della Giornata di sabato  è stato : gli Alpini guardano di tutti, ma chi guarda gli Alpini?» Visto il successo dell'iniziativa è allo studio la realizzazione di un evento analogo per le giornate di  “Pordenone legge” a settembre . un servizio da rendere alla collettività nella logica di ruoli che cambiano in una società già cambiata.