Consulenze legali/fiscali

19/06/2014

OBBLIGO DI POS, IL COMMERCIALISTA RISPONDE


 


Informiamo che dal 30 giugno 2014 (dopo varie proroghe) per chi effettua vendita di prodotti e/o prestazioni di servizi, anche professionali, (quindi per: imprese, imprenditori individuali e professionisti) scatterà l'obbligo di accettare pagamenti anche tramite carte di debito (bancomat)qualora il cliente lo richieda.


Esclusione - È presente però un limite di 30 € al di sotto del quale non vige obbligo di accettare il pagamentotramite POS.


Sanzioni - In una situazione che ha del paradossale, alla data odierna, il soggetto che non si adegua a tale obbligo non incorre in alcuna sanzione specifica. Tuttavia può essere consigliabile dotarsi di POS per ragioni di incasso da parte dei propri clienti e per motivazioni di “marketing”.


Uno spunto - Vi invitiamo a contattare la vostra banca di riferimento (per costi e procedure). Vi segnaliamo però che, per cercare di ridurre i costi, sono disponibili tecnologie che utilizzano smartphone/tablet  a canone fisso di utilizzo a zero (anche se solitamente presentano commissioni di utilizzo più alte di quelle normalmente praticate dalle banche).


Stante la novità della materia Vi invitiamo a contattarci nel caso aveste bisogno di chiarimenti in merito (info@studioterzuolobrunero.it).                                                                                                              


Dott. Giorgio Brunero


Dott. Umberto Terzuolo


Dott. Alessandro Terzuolo


Dott.ssa Barbara Brussino


Dott.ssa Francesca Diana