Estetica, endodonzia, rieducazione masticatoria, ma anche due corsi di implantologia: a Chia dal 13 al 15 giugno prossimi il 10° Congresso Internazionale AIO non lesina corsi pratici di spessore internazionale, a prezzi “stracciati”, per chi voglia aggiornarsi con lo sguardo sul futuro. Si parte giovedì con il corso 9-19 sul Trattamento dei tessuti molli intorno ai denti a cura di Giovanni Zucchelli (Università di Bologna), rivolto a massimo 40 partecipanti, al prezzo “mini” di 400 euro se si partecipa ad altra sessione congressuale, 500 se si fa solo quello. «La principale indicazione per le procedure chirurgiche di riposizionamento gengivale è la richiesta estetica del paziente, dovuta all’esposizione di parti della superficie radicolari durante il sorriso o la funzione», spiega Zucchelli. «La persistenza dopo la terapia di una recessione seppur di pochissimi millimetri può essere un problema ma nuove conoscenze nel management dei tessuti molli consentono coperture estetiche con minimi inserti di tessuto connettivo. Il corso descrive step by step la chirurgia per la copertura radicolare, la raccolta per l’innesto di tessuto connettivo e le tecniche di sutura. I partecipanti praticheranno il disegno del lembo per recessioni singole e multiple, il sollevamento a spessore parziale delle papille chirurgiche, gli spessori per ottenere spostamento coronale del lembo, le tecniche di prelievo dell’innesto epitelio connettivale, l’uso di materiali sostitutivi dell’innesto connettivale, l’innesto gengivale libero per aumentare tessuto cheratinizzato perimplantare, il posizionamento di impianto e contestuale applicazione di innesto».

Sempre giovedì ma di pomeriggio dalle 14 alle 19 Alessandro Rampello (Roma) terrà un corso sull’utilizzo dell’anello linguale Ri.P.A.Ra  per max 40 partecipanti, costo 50 euro se si partecipa ad altra sessione, 150 altrimenti. Obiettivo: affrontare la terapia dei disturbi temporo mandibolari con nuove strategie terapeutiche quali la rieducazione posizionale attiva della lingua, con l’utilizzo di un nuovo presidio occlusale. «Non si tratta di un semplice “bite” da inserire tra i denti –sottolinea Rampello – ma di un Rieducatore Funzionale Attivo delle componenti Cranio-Cervico-Mandibolari che coinvolge il paziente ad eseguire azioni dinamiche e comportamentali, con effetti di rieducazione neuro-muscolare e positivi riflessi sui dolori CCM. L’obiettivo del corso è di fornire strumenti per impostare un percorso di rieducazione mio-funzionale più completo».

Ancora giovedì dalle 14 alle 19 Alfonso Coscarella (Grosseto) terrà un corso su prevenzione e trattamento delle complicazioni biologiche in implantologia (50 euro se si partecipa ad altre sessioni, 150 altrimenti): sistemi di ingrandimento, strumentario microchirurgico Air flow con polveri sempre più performanti e laser er-tag che decontamina perfettamente gli impianti consentono ora terapie preventive e rigenerative al top. Nell’Hands-on verrà mostrato l’uso degli air flow di nuova generazione e del laser er-tag  per trattare precocemente impianti affetti da mucosità e perimplantite.

E veniamo ai due corsi del venerdì: dalle 9 alle 19 dura il teorico-pratico di endodonzia di Nick Grande (Roma, Chiaravalle) Gianluca Plotino, European Society of Endodontology, ed Eugenio Pedullà (Catania) per massimo 40 partecipanti al costo di 200 euro se si fanno altre sessioni, 300 se seguito da solo. Al mattino, si descriveranno le diverse complicazioni, le sistematiche e i parametri da considerare nel selezionare i casi. Nei workshop pratici del pomeriggio, saranno descritte due diverse tecniche di preparazione canalare e i protocolli relativi, dal sondaggio alla rifinitura della preparazione, in base alle situazioni cliniche. I partecipanti, divisi in due gruppi e dotati del maggior numero possibile di denti estratti ben conservati con cavità di accesso aperta e canali sondabili, proveranno entrambe le tecniche.

Sempre venerdì 14 ma dalle 9 alle 13 Andrea ed Alessandro Agnini di Modena illustreranno il Surgical Veneer Grafting protocol-SVG a 30 partecipanti (costo 50 euro se si partecipa ad altra sessione congressuale, 150 se si fa solo quello): un approccio chirurgico protesico per gestire impianti immediati in zona estetica, nel settore anteriore. Il workshop esamina tutti i parametri da acquisire per ottenere una corretta diagnosi dell’alveolo post estrattivo ed i conseguenti piani di trattamento per ogni tipo di alveolo. Pe la pratica, sarà illustrata la tecnica SVG, che combina innesto osseo e tessuto connettivale contestuali al posizionamento dell’impianto a carico immediato. Nella parte chirurgica verranno descritti i criteri necessari per lo sviluppo di un protocollo minimamente invasivo con la scelta di posizionare o meno un innesto osseo nel “Gap” e valutare quando utilizzare un innesto di tessuto connettivo.

I soci AIO pagano per i tre giorni congressuali euro 300 se si iscrivono prima del 30 novembre 2018 ed euro 400 se si iscrivono entro gennaio 2019. Lo stesso vale per i soci ANDI, SIE, SIDO, SIDOC, SIA, AISI, SIOI, SUMAI e Cenacolo Odontoiatrico-COI Aiog e le altre sigle patrocinanti l’evento citate all’inizio. Limitatamente all’evento Ecm l’iscrizione è 50 Euro per gli studenti iscritti AISO e quelli appartenenti alle associazioni patrocinanti EDSA e IADS. Tutti i simposi e seminari consentono di conseguire crediti ADA CERP spendibili Oltreoceano. Alberghi: bene prenotarsi ora, costa meno. Per info, www.congressaio.it

Contattaci

Utilizza il form sottostante per entrare in contatto con noi.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.





Dichiaro di aver ricevuto, letto e compreso l’informativa sulla privacy ai sensi del Reg. UE 2016/679 (Art. 13) e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali *
Esprimo in modo consapevole e libero il consenso al trattamento per le seguenti finalità:
Finalità 3.1
Do il consensoNego il consenso
Finalità 3.2
Do il consensoNego il consenso
Finalità 3.3
Do il consensoNego il consenso