Caricamento Eventi

Luogo

T Hotel
Via dei Giudicati, 66, 09131 Cagliari CA

Organizzatore

AIO CAGLIARI
Telefono:
+39 070652465
Email:
aiosardegna@aio.it
7 Crediti ECM

ABSTRACT

Carlo Mangano
LE TECNOLOGIE DIGITALI NELLA PRATICA CLINICA QUOTIDIANA

In Odontoiatria, le tecnologie digitali stanno rapidamente prendendo piede: nuovi strumenti quali scanners intra e extra orali, tomografie computerizzate conebeam (CBCT), sistemi software per la progettazione e fabbricazione assistita da computer (CAD/CAM) sono entrati nei nostri studi. Sono state introdotte innovative procedure di fabbricazione, quali la stampa 3D e la Laser Sinterizzazione, che stanno modificando il modo in cui curiamo i nostri pazienti. Di conseguenza, le procedure cliniche si stanno spostando verso flussi di lavoro completamente digitali, che possono essere utili in tutti i campi dell’Odontoiatria, dalla conservativa e protesi, alla chirurgia implantare fino all’ortodonzia.
Le ricostruzioni e pianificazioni tridimensionali “personalizzate”, rappresentano un ulteriore valore aggiunto nelle terapie di chirurgia rigenerativa e ricostruttiva del tessuto osseo in ambito odontoiatrico e maxillo-facciale.
Veerranno analizzati gli strumenti necessari iniziali per l’Odontoiatria Digitale, come sceglierli e utilizzarli nelle varie applicazioni cliniche con risultati predicibili.

Giuseppe Luongo
La riabilitazione implanto-protesica nell’era dell’intelligenza artificiale: indicazioni e limiti

Le tecnologie digitali sono ormai un ausilio insostituibile per una corretta diagnosi e piano di trattamento nella terapia odontoiatrica.

Moderni e sofisticati software sono capaci di associare le informazioni provenienti da diverse fonti (CBCT, scanner intraorali, scanner da laboratorio e facciali) dando origine al cosiddetto “paziente virtuale” dove tutte le opzioni terapeutiche possono essere accuratamente testate.
La chirurgia guidata si basa sulla possibilità di utilizzare tutti questi strumenti per trasferire il progetto ideale direttamente sul campo operatorio. In questi ultimi anni un ulteriore ausilio al clinico è dato dallo sviluppo dei sistemi di intelligenza artificiale (A.I.)
La presentazione illustrerà come utilizzare al meglio tutta questa moderna tecnologia indicandone con precisione vantaggi e limiti

Obiettivo di questo corso sarà trattare i grandi vantaggi e i limiti associati all’utilizzo delle nuove tecnologie digitali nella riabilitazione implantare

Piero Venezia
Approccio Biomimetico alla Riabilitazione del Paziente Totalmente edentulo: attualità digitali
L’utilizzo della tecnologia digitale deve determinare un beneficio concreto nei flussi lavorativi di studio e laboratorio.
I risvolti di questa evoluzione ricadono favorevolmente sul paziente: riduzione dei tempi di trattamento, riduzioni dei costi legati ad un aumento della produttività, riduzione della invasività delle procedure protesiche.
L’utilizzo del CAD-CAM in protesi fissa , su impianti e denti naturali, è ormai un elemento indispensabile.
Verrà descritto il work-flow digitale applicabile in maniera efficace alla costruzione della protesi rimovibile e saranno fornite le indicazioni per la conversione predicibile della protesi ad appoggio mucoso in quella a stabilizzazione implantare

Dott. Federico Tirone, Odt. Erik Rolando
La semplificazione nella riabilitazione totale su impianti: nuove prospettive di ottimizzazione protesica
Troppo spesso la ricerca e l’innovazione in odontoiatria, soprattutto in implantologia, si concentrano sugli aspetti tecnici e dimenticano completamente gli aspetti ergonomici e gestionali.
Questo porta a una complicazione dei processi, a un amore verso l’aggiunta di passaggi e l’aggiunta di particolari che spesso non portano alcun vantaggio, se non un appagamento dell’ego degli sviluppatori e dei fatturati delle aziende, ma che al contrario causano un aumento dei costi e dei tempi operativi.
Inoltre l’aumento dei passaggi e delle competenze tecniche necessarie porta inevitabilmente a un aumento dei possibili errori progettuali e operativi.
Chi, come tutti noi, lavora ogni giorno in un setting privato e deve dare risultati di eccellenza ai propri pazienti gestendo nel contempo costi, tempi e complicanze in prima persona, sa che la strada giusta non è quella di aggiungere complessità, ma quella di rimuoverla. Questo consente di ridurre tutte le componenti negative dell’equazione aumentando la produttività delle nostre procedure con vantaggi che, in primis, si riflettono positivamente sul paziente.
Procedure semplici e protocollate nel dettaglio, inoltre, ci consentono di lavorare per la maggior parte del tempo a “cervello spento” e questo riduce drammaticamente sia lo stress del team, sia la possibilità di errori.

Mauro Fadda
La gestione non chirurgica delle parabole gengivali in protesi e implantologia. M.F. Extrusion Technique
Quando ci apprestiamo ad eseguire una riabilitazione estetica , quando cioè dobbiamo ripristinare elementi dentari mancanti , compromessi  o modificarne semplicemente la forma , la dimensione o il colore, in quella  zona di denti coinvolti nel sorriso, dobbiamo  prendere in considerazione non solo l’aspetto legato al tipo di   materiale  protesico da utilizzare,  che dovrà essere in grado di  garantire una integrazione biologica, estetica e che duri nel tempo , ma anche saper valutare se sia necessario o meno modificare in termini quantitativi e/o qualitativi  i tessuti rosa. Il contorno gengivale irregolare è infatti il fattore che maggiormente influenza l’estetica del sorriso. In molti casi un approccio chirurgico può aiutarci a creare un gradevole architettura gengivale, ma in molti altri tale approccio potrebbe non essere sufficiente per raggiungere tale obiettivo.
Nel caso in cui la riabilitazione estetica da intraprendere interessi elementi dentari  in cui  l’architettura dei tessuti molli sia già ideale , sarà invece fondamentale  prevedere un piano di trattamento in cui vengano utilizzate quelle tecniche chirurgiche e non, e tutti i mezzi in grado di garantirne la  sua preservazione.
Per questo motivo l’allungamento di corona clinica eseguito chirurgicamente al fine di ricreare l’ampiezza biologica o offetto ferula nei casi di carie o fratture estese oltre la giunzione amelo cementizia, non rappresenta più il trattamento d’elezione  e viene sostituito in questi casi specifici dell’estrusione complementare.
In questo corso verrà trattato  l’argomento della gestione  dei tessuti molli dal punto non chirurgico  sia in  implantologia  che  in protesi attraverso la MF Extrusion Technique..

Questa tecnica è un metodo semplice, veloce e minimamente invasivo, che ogni clinico può sfruttare per raggiungere risultati estetici e biomeccanici insperati .

Andrea Pilloni
“Tutto in un’ora”: il fascino della guarigione dei tessuti molli parodontali.

La gestione dei tessuti molli in terapia parodontale e implantare richiede la conoscenza approfondita delle potenzialità dei tessuti in senso riparativo e rigenerativo.
La chirurgia Plastica Parodontale comprende gli interventi chirurgici volti a correggere le deformazioni anatomiche della gengiva o della mucosa alveolare. Il termine “recessione gengivale”, ad esempio, è usato per descrivere lo spostamento del margine gengivale dalla sua normale posizione sulla corona del dente in direzione apicale. La migrazione in senso apicale del margine gengivale è dovuta a cause meccaniche, cui spesso si associa una predisposizione all’assottigliamento dei tessuti molli in presenza di “fenotipo sottile” o per deficit dento-alveolari su base genetica.

PROGRAMMA

9.00 Saluto delle Autorità

9.30/10.30 Carlo Mangano
LE TECNOLOGIE DIGITALI NELLA PRATICA CLINICA QUOTIDIANA

10.30 /1130 Giuseppe Luongo
La riabilitazione implanto-protesica nell’era dell’intelligenza artificiale: indicazioni e limiti

Break

12.00/13.00 Piero Venezia
Approccio Biomimetico alla Riabilitazione del Paziente Totalmente edentulo: attualità digitali
Pranzo

14/16 Dott. Federico Tirone, Odt. Erik Rolando
La semplificazione nella riabilitazione totale su impianti: nuove prospettive di ottimizzazione protesica

16/17Mauro Fadda
La gestione non chirurgica delle parabole gengivali in protesi e implantologia. M.F. Extrusion Technique

17/19 Andrea Pilloni
“Tutto in un’ora”: il fascino della guarigione dei tessuti molli parodontali.

CV

LUONGO GIUSEPPE

Medico Chirurgo

? Spec. In Odontostomatologia
? Spec. In Anestesiologia e Rianimazione
? Professore a Contratto di Odontoiatria Digitale Università Vita Salute San Raffaele, Milano
Responsabile Gruppo di Ricerca in Odontoiatria Digitale, IRCCS Ospedale San Raffaele, Milano
? Socio attivo I.A.O. (Italian Academy of Osseointegration)
? Fellow ICD (International College of Dentistry)
? Socio Fondatore e Membro del Board della DDS (Digital Dentistry Society)
? Membro del Board della Rivista ” Italian Journal of Osseointegration”
? Conferenziere in numerosi Congressi Nazionali ed Internazionali
? Autore di 250 pubblicazioni
? Autore di 7 libri e 7 Capitoli di libri sui temi Biomateriali e Chirurgia Implantare

 

VENEZIA PIETRO

Curriculum Dr. Piero Venezia

Laurea con lode in Odontoiatria presso l’Università degli Studi di Bari nel 1989. E’ stato socio fondatore del Cenacolo Odontoiatrico Barese nel 1994.

Si è formato frequentando i corsi articolati del Dr. Gaetano Calesini,del Dr. Mauro Fradeani e del Dr. Mario Molina. Dal 2002 al 2006 ha partecipato al programma di educazione continua presso l’institute for advanced Dental Studies di Boston (U.S.A.) diretto dal Dr. Myron Nevins. Nel 2003 si è perfezionato in Protesi Estetica Adesiva presso l’Università di Siena. E’ socio Attivo dell’Accademia Italiana di Odontoiatria Protesica (A.I.O.P.). Nel 2007 ha frequentato l’Oral Health Center della University of Southern California diretta dal Prof. Pascal Magne. Nel 2009 si è perfezionato in protesi presso l’università di Bari,presso la quale,nello stesso anno,ha espletato attività didattica.
Dallo stesso anno è socio attivo SIO ( Società Italiana di Implantologia Osteointegrata ). E’ relatore in corsi e congressi in Italia e svolge la sua attività libero professionale,limitatamente al campo protesico, a Bari ed Altamura(BA).

 

PILLONI ANDREA

Laureato in Medicina e Chirurgia e specializzato in Odontostomatologia presso l’Università di Roma, Tor Vergata. Consegue Postgraduate in Parodontologia (Precept Program) e Diploma di Master of Science in Oral Biology presso la University of California, Los Angeles (UCLA) nel 1993, dove dal 1992 al 2000 è stato Assistant Professor presso il Bone Biology Department diretto dal Prof. G.W. Bernard. Ha ottenuto l’abilitazione da Professore Ordinario nel 2017. Professore Associato di ruolo di Parodontologia nella Facolta’ di Medicina e Odontoiatria, e’ attualmente titolare della Cattedra di Parodontologia al Corso di Laurea Magistrale in Odontoiatria e Protesi Dentaria dell’Università di Roma “Sapienza”, di Parodontologia Clinica al Corso di Laurea in Igiene Dentale, Direttore del Master Biennale di II livello in Parodontologia presso lo stesso Ateneo e dirigente Medico del Policlinico Umberto I di Roma. Dal 2014 è part-time Faculty come Adjunct Associate Professor presso il Dipartimento di Parodontologia dell’Ohio State University, College of Dentistry. Vincitore del Premio H. Goldman per la Ricerca di base 1998 della Società Italiana di Parodontologia di cui è Socio Attivo e membro della Commissione Scientifica. Socio attivo dell’Italian Academy of Esthetic Dentistry. Membro dell’European Tissue Repair Society, della European Wound Management Association e Socio attivo della Wound Healing Society. Membro dell’Accademia Medica di Roma. Responsabile scientifico per le FAD del CIC. Autore di articoli peered reviewed e di un testo. Relatore in Italia e all’estero. Svolge attività privata in Roma, limitatamente alla Parodontologia, dal 1993.

 

FADDA MAURO

Mauro Fadda
Diploma di Maturita’ conseguito presso la scuola per odontotecnici l’Istituto I.P.S.I.A. “G. Benelli” – Pesaro nel 1985, Laureato in Odontoiatria presso l’Università degli Studi di Bologna nel 1992. Specializzato in Ortognatodonzia presso l’Università degli Studi di Cagliari con lode e menzione speciale con tesi “Lo sviluppo ortodontico del sito implantare”.
Certificate of advanced training in implant dentistry “three months fellowship program in dental implantology and bone grafting” 2000. University of Miami.
E’ stato Prof. a c. presso presso la Scuola di Specializzazione in Ortognatodonzia dell’Università degli Studi di Cagliari.
Autore e co-autore di diverse pubblicazioni in campo ortodontico-protesico-implantare.
Relatore in numerosi congressi nazionali ed internazionali.
Libero professionista a Fiesso Umbertiano (RO) e a Bologna dove collabora con Prof Giovanni Zucchelli. Si occupa prevalentemente di ortodonzia preprotesica e preimplantare e protesi estetica.
Ideatore del Kit e della MF Extrusion Technique.

Titolare del corso sulla MF Extrusion Technique dal titolo: “Come raggiungere l’eccellenza in protesi e implantologia attraverso l’ortodonzia. Un approccio minimamente invasivo”
Ha scritto un libro, con la collaborazione del Prof Giovanni Zucchelli , edito dalla Quintessenza, sulla MF Extrusion Technique dal titolo “Gestione non chirurgica delle parabole gengivali in protesi e implantologia MF Extrusion Technique”

 

MANGANO CARLO

Carlo Mangano MD DDS

Presidente della Digital Dentistry Society (DDS)
Professore a Contratto di Odontoiatria Digitale Università San Raffaele, Milano
Responsabile Gruppo di Ricerca in Odontoiatria Digitale, IRCCS Ospedale San Raffaele, Milano
Research Professor presso l’Università di Granada, Spagna
Socio attivo I.A.O. (Italian Academy of Osseointegration)
Conferenziere in numerosi Congressi Nazionali ed Internazionali
Autore di 300 pubblicazioni scientifiche
Autore e Coautore di 14 libri sui temi Biomateriali e Chirurgia Implantare
Indici bibliometrici: Impact Factor 225; H-index 45 (Scholar); 34 (Scopus)

 

TIRONE FEDERICO

Co-Founder e CEO @ STUDIO ODONTOIATRICO SALZANO TIRONE S.r.l., Cuneo, Italia
Laureato con lode presso l’Università di Torino nel 2004, ha deciso di migliorare le sue competenze tecniche al di fuori dell’ambiente accademico seguendo i grandi maestri mondiali di chirurgia orale e parodontologia.
Si occupa di chirurgia orale, implantologia avanzata e parodontologia da circa un decennio e ha fondato una delle più grandi cliniche odontoiatriche in Italia.
Membro attivo dell’Accademia Italiana di Osteointegrazione (IAO). Ha pubblicato diversi articoli esclusivamente su riviste internazionali e ha co-fondato il blog FORMAZIONE ODONTOIATRICA.
È relatore a numerosi corsi e congressi internazionali e ogni anno centinaia di dentisti partecipano ai suoi corsi in Italia.

 

ROLANDO ERIK

Si diploma presso l’Istituto G. Plana di Torino, distinguendosi da subito tra i migliori allievi della scuola.
Nel 2002 diventa titolare di laboratorio odontotecnico, specializzandosi nella realizzazione di protesi estetiche e riabilitative. Grazie alla passione per il suo mestiere, che gli dà la possibilità, come ama dire, di “creare opere d’arte su misura”, continua ad approfondire e studiare materiali e tecniche, avendo come modello di riferimento la Natura, da sempre convinto che sia il modello cui tendere e al quale ispirarsi.

Maggiori informazioni sull'evento

Utilizza il form sottostante per richiedere maggiori dettagli all'organizzatore del corso.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.






Dichiaro di aver ricevuto, letto e compreso l’informativa sulla privacy ai sensi del Reg. UE 2016/679 (Art. 13) e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali *

Esprimo in modo consapevole e libero il consenso al trattamento per le seguenti finalità:

Finalità 3.1
Do il consensoNego il consenso
Finalità 3.2
Do il consensoNego il consenso
Finalità 3.3
Do il consensoNego il consenso