Associazione Italiana Odontoiatri nel 2019 raddoppia i congressi e concentra gli eventi formativi a livello nazionale e internazionale in due manifestazioni di punta:

  • a giugno, dal 13 al 15, il 10° Congresso Internazionale AIO a Chia (Cagliari) dal titolo “Focus on new visions in dentistry”, per offrire un “punto” sull’eccellenza in Odontoiatria a livello mondiale
  • a settembre, dal 26 al 28, il 28° Congresso Nazionale AIO a Riva del Garda (Trento) dal titolo “Odontoiatri per il domani” per offrire nozioni interdisciplinari di massima attualità e replicabilità.

In Sardegna AIO si avvia ad ospitare, con il consueto contributo di “partner” nazionali e internazionali tra cui FDI, i più grandi maestri dell’odontoiatria, dopo il successo del Congresso Internazionale 2017. La formula dell’evento biennale è consolidata: traduzione simultanea, corsi pratici e teorico-pratici al giovedì, confronti con società scientifiche venerdì e sabato, maestri internazionali al sabato.  Fra i corsi precongressuali, tre sono i corsi teorico-pratici e tre quelli pratici. Tra i primi, c’è il corso di Endodonzia, su temi di clinica, con lo statunitense Kennet Heargreves della Georgetown University e con il milanese Fabio Gorni, past president SIE. Tratta invece di innovazione il corso della Digital Dental Society e completa la terna una sessione nuova di Microscopia Odontoiatrica, che annovera tra i docenti Nikita Mykhailyuk (uno dei maestri ucraini, attivo ad Ivano Frankivsk). Ed ecco i tre corsi pratici: una giornata intera hands-on sulla Chirurgia perimplantare con Giovanni Zucchelli, Bologna; una mezza giornata sui Trattamenti ATM del romano Alessandro Rampello; un’altra mezza giornata sulle Peri-implantiti con Alfonso Coscarella di Grosseto. Il venerdi 14 si può scegliere una giornata di intera pratica in Endodonzia inclusiva del corso pratico dei fratelli Alessandro e Andrea Agnini di Modena. In parallelo, la sessione di Parodontologia con Massimo De Sanctis, Magda Mensi e Nitzan Bichacho di Tel Aviv. Altra novità, la sessione di Style Italiano di Angelo Putignano e Walter Devoto con la partecipazione del messicano Jordi Manauta. Protagonisti per Pedodonzia, Roberto Barone (Firenze), la libanese Maria El Khoury e i relatori SIOI. Al pomeriggio, in parallelo la sessione di protesi e il tutorial di rigenerativa con Istvan Urban (Loma Linda). In altra sala, lectio magistralis di Ortodonzia di Domingo Martin di San Sebastian. Sabato 15 mattina ancora ortodonzia, tra i relatori Renato Cocconi di Parma. In parallelo, relazioni di Francesco Mangani (Roma) e Vincenzo Musella (Modena) sulle opzioni terapeutiche adesive, seguiti da Roberto Spreafico (AIC) e Camillo D’Arcangelo (Chieti). Infine via al quadrangolare Brasile-Germania-Svizzera-Italia, dov’è previsto accanto a Paulo Kano dell’omonimo istituto di Sao Paulo e a Mirko Villaroel di Curitiba l’ingresso degli “ospiti teutonici” Irene Sailer e Daniel Edelhoff. Chiude un cameo di Antonio Pelliccia. Per igienisti dentali ed assistenti alla poltrona, due corsi distinti in collaborazione con le associazioni italiane ed europee. Entro il 30/11 i soci AIO e delle società patrocinanti possono fruire di quote ridotte, altre info al sito congressaio.it, in particolare sul booking, chi prima arriva meno paga.

In Trentino, nell’appuntamento nazionale che torna a settembre, AIO promuoverà obiettivi diversi con un programma culturale frutto di importantissime sinergie. La giornata del Giovedìsarà dedicata all’Università grazie ad una preziosa collaborazione con il Collegio dei Docenti guidato dal prof. Enrico Gherlone  cui succederà nel 2019 il prof. Roberto Di Lenarda.  Nella mattinata si parlerà di “Terapie chirurgiche miniinvasive: realtà o utopia?” con Ugo Consolo (Modena e Reggio Emilia), Gregorio Laino (Napoli), Pier Francesco Nocini (Verona) e di “Patologia Orale e pazienti a rischio” con Lucio Montebugnoli (Bologna), Paolo Vescovi (Parma), Giuseppina Campisi (Palermo). Nel pomeriggio si tratteranno invece temi quali la “Parodontologia e Implantologia” con Leonardo Trombelli e Roberto Farina (Ferrara), Eugenio Romeo (Statale di Milano), Eriberto Bressan (Padova); “Ortodonzia e Pedodonzia” con Roberto Di Lenarda  e Luca Contardo (Trieste), Alessandra Majorana ed Elena Bardellini (Brescia), Maurizio Bossù (Sapienza Roma). L’argomento che chiuderà la giornata sarà “Odontoiatria protesica e restaurativa” con Enrico Gherlone (San Raffaele Milano), Stefano Carossa (Torino) e Paolo Pera (Genova).

Nelle giornate di venerdì e sabato il programma si svilupperà grazie ad un importante lavoro di partnership tra AIO e AIC con il Corso autunnale dell’Accademia Italiana di Conservativa inserito all’interno del programma del Congresso. Nella mattinata di venerdìsi parlerà di “Restauri diretti anteriori” con Adamo Monari, Allegra Comba e Giuseppe Marchetti, mentre i relatori del pomeriggio affronteranno Temi endodontici (Arnaldo Castellucci), proporranno interventi sul “Concetto Fixed-One-2” (Gioachino Cannizzaro), e stimoleranno la riflessione critica su “Denti o impianti nel paziente parodontale” con Alberto Fonzar. Sabatomattina si tornerà a parlare di “Restauri diretti posteriori” con Roberto Spreafico, Salvatore Scolavino e Giovanni Sammarco; mentre nel pomeriggio si affronteranno temi quali quello della “Riabilitazione orale adesiva” (Sidney Kina e Oswaldo Scopin) e “Implantoprotesi” (Estetica? Biomimetica? Evidenza scientifica? Buonsenso?) con Gaetano Calesini.

Ad accomunare gli Eventi, splendide cornici d’acqua e natura, Location congressuali con spazi espositivi ampi, momenti di confronto professionale di alto profilo. AIO terrà costantemente aggiornati gli iscritti sulle modalità di iscrizione, sugli Hotel per il soggiorno, sugli eventi collaterali che andranno ad arricchire ulteriormente il programma, sui percorsi che consentiranno di ottenere i crediti ECM ed ADA Cerp.

Contattaci

Utilizza il form sottostante per entrare in contatto con noi.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.





Dichiaro di aver ricevuto, letto e compreso l’informativa sulla privacy ai sensi del Reg. UE 2016/679 (Art. 13) e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali *
Esprimo in modo consapevole e libero il consenso al trattamento per le seguenti finalità:
Finalità 3.1
Do il consensoNego il consenso
Finalità 3.2
Do il consensoNego il consenso
Finalità 3.3
Do il consensoNego il consenso