Caricamento Eventi

Luogo

Hotel Majesty
Via Giovanni Gentile,97
Bari, 70126
+ Google Maps

Organizzatore

AIO BARI
Telefono:
+39 3939402715
Email:
aiobari@aio.it
Sito web:
bari.aio.it
8 Crediti ECM

ABSTRACT
Procedure e materiali della restaurativa CAD-CAM: facciamo un po’ di chiarezza!
Il ripristino estetico-funzionale della dentatura rappresenta una pratica clinica sempre più frequente. Lo sviluppo delle tecniche adesive ha aperto la strada a procedure terapeutiche restaurative meno invasive e più rispettose della quota di tessuto dentario sano residuo. Le domande da porsi a questo punto sono: come si comportano i diversi materiali da restaurativa una volta inseriti in un complesso sistema stomatognatico che ha vissuto e, probabilmente, continuerà ad essere colpito da processi cariosi, erosivi, abrasivi e abfractivi? Come si comportano compositi e ceramiche se sollecitati da carichi ciclici parafunzionali? Esistono dei materiali in grado di resistere meglio alle sostanze acide? Quali sono le procedure e i vantaggi che oggi la tecnologia CAD-CAM può offrire alla pratica clinica quotidiana?
Queste ed altre risposte verranno cercate nella letteratura scientifica internazionale e dai risultati di studi di laboratorio recentemente condotti, grazie alla quale cercheremo di dettare delle indicazioni cliniche sui migliori materiali per affrontare terapie restaurative più o meno complesse.

Dalla radiologia alla clinica: l’importanza della corretta interpretazione preoperatoria della anatomia endodontica per l’esecuzione di un trattamento endodontico di successo.
Lo strumentario a disposizione del clinico per l’esecuzione di una terapia endodontica ortograda si Ë molto evoluto e specializzato negli ultimi vent’anni, tanto da modificare quasi completamente il modo di effettuare le terapie endodontiche, dalla diagnosi all’otturazione del canale.
Si è passati da una diagnosi basata su un supporto radiografico normale ad una dove l’uso della CBCT Ë sempre pi? diffuso, da una strumentazione manuale basata sulla dedizione e sulla sensibilità dell’operatore ad una totalmente meccanica, senza poi dimenticare l’uso del microscopio operatorio, l’evoluzione nelle tecniche di detersione e otturazione del canale.
Non sono però cambiati gli obiettivi che il clinico deve perseguire, e tra questi sicuramente il rispetto dell’anatomia scanalare originale è ancora oggi un fattore determinate per l’ottenimento del successo della terapia.
Le difficoltà che l’operatore incontra nel corso della terapia canalare ortograda sono essenzialmente di tipo anatomico. La corretta lettura della lastra preoperatoria è un momento chiave per la pianificazione del trattamento endodontico. L’obiettivo di questa relazione è mettere in evidenza quali sono le informazioni che il clinico può ottenere dalla lastra preoperatoria per individuare precocemente eventuali difficoltà anatomiche e come grazie ad una sua corretta “lettura” sia possibile pianificare nella maggior parte dei casi il trattamento canalare, ottenendo il successo del trattamento..

Introduzione alla “BIOINGEGNERIA DEI TESSUTI IN ODONTOIATRIA”. L’obiettivo Ë far conoscere i progressi tecnologici nel campo della medicina rigenerativa in odontoiatria.†Concretamente, partendo dalla conoscenza della capacità rigenerativa del coagulo e dei meccanismi biologici che la regolano, si proceder‡ con l’introduzione† di una tecnica che† permette di† lavorare in forma personalizzata.Infatti, grazie a questo binomio, tecnologia-biologia, si vuole aggiungere, ai classici protocolli, una tecnica che sfruttando la tecnologia CAD-CAM, permette la realizzazione di dispositivi individuali, estremamente precisi, con lo scopo di ridurre il margine d’errore, il numero delle sedute chirurgiche, aumentando cosÏ l’accettazione del paziente e la percentuale di successo.†
 

PROGRAMMA
08.30: Registrazione partecipanti
09.00: Procedure e materiali della restaurativa CAD-CAM: facciamo un po’ di chiarezza! Dott. Nicola Scotti
11.00: Coffee break
11.30: Dalla radiologia alla clinica: l’importanza della corretta interpretazione preoperatoria della anatomia endodontica per l’esecuzione di un trattamento endodontico di successo. Dott. Filippo Cardinali
13.30 Lunch
14.00: Considerazioni sul ruolo del coagulo in GBR. Dott Lucio Milillo
15.30: Coffee break
17.30: Conclusione dei lavori e somministrazione del questionario per l’attribuzione dei crediti ECM.

 

DOTTOR CARDINALI
Laureato in Odontoiatria e Protesi dentaria presso l’Università di Ancona nel 1992.
Socio Attivo della Società Italiana di Endodonzia.
Certified Member Dell’European Society of Endodontology
Associate Member dell’American Association of Endodontists
Gold Membere di Styleitaliano Endodontics
Nella Società Italiana di Endodonzia Ë stato Coordinatore della Commissione Culturale (2012-2015), Assistant Editor del Giornale Italiano di Endodonzia (2014-2015), Tesoriere (2016-2018), Segretario (2019). Ha partecipato in qualità di collaboratore del Dott. Fabio Gorni all’opera multimediale “Recupero endodontico dei denti gravemente compromessi” della collana Medtutor edito da UTET ed in qualità di coautore alle FAD ANDI “Il moderno razionale endodontico e l’uso del nichel-titanio nella sagomatura e detersione del sistema canalare” e “L’otturazione del sistema dei canali radicolari: basi biologiche, materiali e tecniche operative”. Coautore del libro “Testo atlante di anatomia endodontica” edito da Tecniche Nuove nel 2011. Coautore del libro “Isolamento del campo operatorio: come razionalizzare la clinica e migliorare la propria vita professionale” edito da ANDI Servizi nel 2013. Coautore del libro “Manuale di Endodonzia” edito da Elsevier Masson Italia nel 2013. Coautore del eBook “The Isolation Game” pubblicato su Apple iBook Stores. Coautore del libro “Ritrattamenti: soluzioni per le patologie apicali di origine endodontica” pubblicato da EDRA nell 2018. Docente in corsi teorici-pratici su temi riguardanti l’isolamento del campo operatorio e l’endodonzia, ha partecipato in qualit‡ di relatore a corsi e congressi in Italia e all’estero. Esercita la libera professione dedicandosi prevalentemente all’endodonzia e alla conservativa ed Ë autore di pubblicazioni in merito su riviste del settore nazionali ed internazionali.

 

DOTTOR SCOTTI
Il Dottor Nicola Scotti si è laureato in Odontoiatria e Protesi Dentaria presso l’Università degli Studi di Ferrara nel luglio 2004 con 110/110 e lode. Nel luglio 2002 frequenta in veste di Visiting Student il Department of Prosthodontics  University of Southern California, Los Angeles. Durante l’anno accademico 2003-2004 frequenta l’attività di ricerca sostenuta il Centro di Ricerca e Servizi per lo Studio delle Malattie Parodontali diretto dal Prof. Trombelli.
Nel luglio 2007 vince un posto da Ricercatore Universitario MED/28. E’ titolare dell’Insegnamento di Odontoiatria Conservativa II e del Tirocinio di Odontoiatria Conservativa I e II del CLSOPD dell’Universit‡ degli Studi di Torino e dell’insegnamento di Odontoiatria Conservativa del CLID. Nel marzo 2015 consegue il titolo di Dottore di Ricerca in Nanotecnologie presso l’Università di Trieste.
E’ Socio Attivo della A.I.C (Accademia Italiana di Conservativa dal 2014) e della S.I.D.O.C. (Società Italiana di Odontoiatria Conservativa, dal 2011). Ha pubblicato numerosi articoli su riviste Italiane e Straniere del settore ed Ë stato relatore di corsi e conferenze in congressi in Italia e all’estero.

 

 

DOTTOR MILILLO
Nato a Bari il 13/03/1965 consegue il diploma da odontotecnico nel 1984 e comincia la sua formazione partecipando a corsi di specializzazione presso la sede Ivoclar di Natuno (BZ).
Laureato a Bari in Odontoiatria e protesi dentaria con 110/110 e lode.
Riceve la sua formazione in patologia orale dal Prof. Rosario Serpico (corsi universitari di perfezionamento di I e II livello ? Bari).
Riceve la sua formazione in implantologia e implantologia avanzata dal Prof. Matteo Chiapasco (corso di dissezione- Vienna), e dal Prof. Maurizio Franco (corso di sala operatoria di chirurgia implantare avanzato, Castelfranco Veneto).
Riceve la sua formazione in parodontologia e gestione dei tessuti perimplantari dal Dott. Stefano Parma Benfenati (corsi annuali di parodontologia ? Bari).
Frequenta tra il 2002-04 il dottorato di ricerca in Stomatognatodonzia Internazionale Multicentrico PhD in Clinical Dentistry, presso l’Università degli Studi di Bari e L’Eastman Dental Institute (Universit‡ partner), conseguendo il titolo di Dottore di Ricerca il 04/05/2005.
Nell’ A.A. 2004-05 gli viene affidato, in qualit‡ di Professore a Contratto l’insegnamento in “Tecnologie Protesiche e di Laboratorio” nel C. di L. in Odontoiatria dell’Università di Bari, dall’ A.A. 2007-08, al 2009-10 l’insegnamento di Protesi 1 nel C. di L. in Odontoiatria dell’Università di Foggia, svolgendo anche la didattica integrativa all’interno del corso di Protesi 2.
Dall’ A.A. 2007-08 al 2013-14 è docente nei corsi di perfezionamento in “Endodonzia”, “Perfezionamento Internazionale in Implantologia” e “Master Universitario in Chirurgia Orale” presso l’Universit‡ degli Studi di Foggia.
Nell’ A.A. 2010-11 è docente al corso di perfezionamento post-laurea in “Moderne tecniche in implantologia e loro applicazioni cliniche” presso la Facoltà di Medicina e Chiururgia Dipartimento di Sanit‡ Pubblica sezione di Odontostomatologia Universit‡ degli Studi di Firenze.
Nell’ A.A. 2011-12 è docente al corso di aggiornamento teorico-pratico di implantologia presso il Dipartimento di Scienze Orali, Nano e Biotecnologiche dell’Università di Chieti-Pescara.
» autore di 40 lavori scientifici tra pubblicazioni scientifiche su riviste nazionali ed internazionali e comunicazioni a congressi.
» stato coautore del testo: “Compendio di implantologia base” ? Griffin srl -2013 Carimate (CO).
Ha organizzato, in qualità di relatore e tutor, diversi corsi accreditati di implantologia.
Svolge la libera professione a Bari con particolare riguardo alla implanto-protesi.

Maggiori informazioni sull'evento

Utilizza il form sottostante per richiedere maggiori dettagli all'organizzatore del corso.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.






Dichiaro di aver ricevuto, letto e compreso l’informativa sulla privacy ai sensi del Reg. UE 2016/679 (Art. 13) e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali *

Esprimo in modo consapevole e libero il consenso al trattamento per le seguenti finalità:

Finalità 3.1
Do il consensoNego il consenso
Finalità 3.2
Do il consensoNego il consenso
Finalità 3.3
Do il consensoNego il consenso