Ordine/Previdenza

19/05/2014

SODANO A INCONTRO AIOROMA: LA PROFESSIONE RESTA SOTTORAPPRESENTATA NEL NUOVO STATUTO ENPAM»


Dall’accesso alla contribuzione alla rappresentanza diretta in Enpam: lo statuto che sta per cambiare l’ente pensionistico introducendo rappresentanti eletti direttamente da medici e dentisti porta a compimento per i laureati in odontoiatria il percorso iniziato 20 anni fa. Ma restano aspetti che non soddisfano pienamente la categoria: è il tema clou dell’incontro “Enpam, previdenza o provvidenza?”, organizzato da AIO Roma a Tor Vergata sabato scorso. La problematica è stata esposta nella relazione di Angelo Raffaele Sodano, presidente della consulta Enpam per la quota B e segretario Associazione Italiana Odontoiatri. L’incontro, aperto dal messaggio del ministro della Salute Beatrice Lorenzin, parte dall’incremento degli oneri contributivi per gli odontoiatri che nei prossimi anni dovranno incrementare la percentuale di versamento fino al 19,5% del reddito imponibile. Vittorio Pulci Direttore Dipartimento previdenza Enpam spiega con esemplare chiarezza come l’Enpam abbia dovuto fronteggiare in tempi di crisi la richiesta dell’ex ministro del lavoro Fornero di assicurare la stabilità dei Fondi contributivi non più a 15 o 30 anni ma a 50 anni, e senza poter sfruttare il patrimonio ma solo contando sul surplus tra entrate contributive ed uscite per pagare le pensioni. L’ente naviga oggi in acque sicure e “trasparenti”. Ma Sodano avverte: «Se da un lato la legittimazione dell'accesso del laureato in Odontoiatria in Enpam, iniziata nel lontano '95, trova nella bozza dello Statuto il naturale sbocco, dall'altro secondo noi evidenzia criticità nelle modalità di pesatura con cui si attribuisce la rappresentanza categoriale. L'election day per la designazione, tra l'altro, della frazione eletta dei componenti del Consiglio nazionale, rappresenta non già una semplice incognita ma, sul nascere, una partita scontata con un regolamento già scritto. Per AIO la riforma dello Statuto può e deve essere una formidabile occasione per l'upgrade o la "riparazione" di quel patto intergenerazionale, elemento fondante della Carta costituzionale, anzitempo interrotto dalla riforma della contribuzione».


Link al testo completo: http://www.aioroma.it/joomla/index.php/the-news/521-2014-05-20-sodano-a-incontro-aioroma-la-professione-resta-sottorappresentata-nel-nuovo-statuto-enpam.html