Iniziative

16/03/2010

Settimana nazionale per la prevenzione oncologica

Presentazione

Si è svolta a Palazzo Chigi la conferenza stampa di presentazione della “Settimana nazionale per la prevenzione oncologica”.


Presenti i ministri Ferruccio Fazio, Mara Carfagna, i sottosegretari Gianni Letta e Paolo Bonaiuti, il presidente della Commissione cultura della Camera, Valentina Aprea, e il presidente della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori , Francesco Schittulli.


L’oncologia costituisce una delle priorità del Ministero della Salute. Tale priorità appare evidente se si considera non solo l'incidenza (oltre 250.000 nuovi casi/anno) ma anche la prevalenza (nel 2010 sono previsti oltre 2 milioni di casi) dei tumori in Italia.


Per tali motivi è stato dato alla prevenzione ampio risvolto.


Obiettivo della “Settimana nazionale per la prevenzione oncologica” è quindi informare correttamente, sensibilizzare, rendere tutti consapevoli che la prevenzione rappresenta l’arma migliore per vincere la malattia.


Dal 14 al 21 marzo 2010 le principali piazze italiane tornano quindi ad ospitare la Settimana nazionale per la prevenzione oncologica, uno dei principali appuntamenti della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT).


Dalla Prevenzione primaria, primo passo per difendere la salute (educazione alla corretta alimentazione, attività fisica, consumo limitato di alcol, lotta al tabagismo), alla Prevenzione secondaria (visite mediche ed esami strumentali per la diagnosi precoce dei tumori).


La Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori investe lo stesso impegno nella Prevenzione terziaria, facendosi carico delle problematiche del percorso di vita di chi ha sviluppato un cancro.


Prevenzione: un insieme di semplici regole quotidiane che ci permettono di vivere bene e più a lungo.


A cominciare dalla tavola: una errata alimentazione è, infatti, responsabile di oltre il 35% dei tumori.


Seguire un salutare regime alimentare è semplice e piacevole. Basta rilanciare e valorizzare la dieta mediterranea. Frutta fresca e verdure non devono mai mancare nel nostro menù quotidiano, così come pesce e legumi e, naturalmente, l’olio extra vergine di oliva, principe della dieta mediterranea, alimento importantissimo per il nostro organismo, vero e proprio difensore della buona salute.


Testimonial storico della IX edizione è, come sempre, l’olio extra vergine di oliva, alleato del nostro benessere per le sue qualità protettive, non solo nei confronti delle malattie cardiovascolari e metaboliche, ma anche per vari tipi di tumore.


Per questo dal 14 al 21 marzo prossimo migliaia di volontari LILT saranno presenti nelle piazze del nostro Paese per offrire una bottiglia d’olio extra vergine d’oliva ed un utile opuscolo ricco di informazioni, indicazioni e consigli, in cambio di un piccolo contributo per sostenere le molteplici attività della LILT.


Le porte degli oltre 390 punti prevenzione LILT resteranno aperte a tutta la popolazione. Medici, operatori sanitari e volontari saranno a disposizione per offrire quei servizi che fanno della LILT un punto di riferimento e una protagonista nella lotta contro i tumori.


Anche il mondo dello sport testimonierà l’importanza di un corretto stile di vita.


Il 23, 24, 25 marzo 2010, le squadre di calcio di serie A e B porteranno, in tutti gli stadi, il messaggio a favore di una corretta prevenzione per sconfiggere i tumori.


Le atlete della Lega pallavolo serie A femminile domenica 14 marzo scenderanno in campo con i simboli della LILT per sostenere gli obiettivi della Settimana nazionale per la prevenzione oncologica.


Fonte: Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori