Sindacato

18/06/2004

Sanit

L'Ordine dei medici riconferma il proprio 'no' alla sanatoria per l'accesso
ai corsi di laurea. Lo ha affermato il Presidente della Fnomceo Giuseppe Del
Barone, dopo l'approvazione del ddl di sanatoria dei ricorsisti delle
facolta' di Medicina e Odontoiatria da parte del Senato.
La Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli
Odontoiatri ha infatti espresso la ''perplessita''' della categoria medica
per l'approvazione del Ddl che consente l'iscrizione ai corsi di laurea in
medicina e odontoiatria agli studenti che, pur non avendo superato la prova
di ammissione, hanno presentato ricorso ai vari Tar per la mancata
iscrizione alla facolta'.
''Credo si tratti di un provvedimento non condivisibile ha affermato Del
Barone - perche' contrario alla vigente normativa che regola le iscrizioni
alle Facolta' mediche; normativa mirata a tenere nella giusta considerazione
la qualita' dei futuri professionisti, il numero degli operatori sanitari
richiesti dal 'mercato' della salute, nonche' le capacita' didattiche dei
vari Atenei''. Senza dimenticare, ha aggiunto, che ''se il decreto venisse
approvato dall'altro ramo del Parlamento, verrebbero ad essere premiati
coloro che si sono posti in antitesi ad una legge dello Stato e, nel
contempo, penalizzati tanti studenti che accettando il provvedimento hanno
orientato il proprio futuro professionale verso altri settori''.
''Non rimane - ha concluso il presidente dei medici italiani che sperare in
un interessamento della Camera dei deputati per scongiurare il perpetrarsi
di questa grave ingiustizia''. (ANSA). ROMA, 17 GIU