ECM in Odontoiatria

31/03/2014

PER DUE ANNI AIO EROGHERA’ I CREDITI INTERNAZIONALI ADA CERP NEI CORSI FORMATIVI


 


Importantissimo riconoscimento per l’Associazione Italiana Odontoiatri nella sua veste di provider di formazione continua: l’American Dental Association ha assegnato ad AIO il riconoscimento come erogatore di crediti nell’ambito del programma di assoluto rilievo mondiale ADA-CERP (Continuing Education Recognition Program).


Il titolo è operativo da maggio 2014 ma è rinnovabile se il provider dimostra di mantenere alti gli standard e gli esiti valutabili oggettivamente attraverso una griglia di 14 indicatori. Nella prossima settimana ad AIO arriverà un report con i rilievi della commissione ADA per la formazione continua con i rilievi, una licenza ed il logo. Chi andrà agli eventi formativi AIO nel periodo di validità della licenza avrà crediti formativi riconosciuti in tutti i paesi del mondo i cui provider utilizzano il sistema di valutazione CERP.


«Il programma è partito per iniziativa dell’American Dental Association 21 anni fa, nel 1993, e non approva eventi od ore di formazione ma direttamente l’erogatore dei corsi, certificandolo solo se adempie a determinati requisiti di qualità internazionalmente riconosciuti», spiega Gerhard Seeberger, responsabile relazioni con l’estero AIO e consigliere della Federation Dentaire Internationale. Sei anni fa Seeberger stimolò l’associazione, forte di importanti legami internazionali ed Oltreoceano, all’adesione al programma di ADA, adoperandosi via via con il futuro presidente Pierluigi Delogu, e con Enrico Lai, curatore dei programmi Ecm in Italia. «Il programma ADA-CERP – ricorda Lai – assiste le agenzie regolatorie nazionali, inclusa l’Agenas, che identificano i provider di formazione continua sulla base di requisiti legislativi nazionali e di linee guida internazionali».


«Ada Cerp è amministrato da una commissione permanente del Council on Dental Education and Licensure che include rappresentanti di American Dental Association, American Association of Dental Boards, American Society of Constituent Dental Executives, American Dental Education Association, e organizzazioni che rappresentano le specialità odontoiatriche riconosciute», spiega Giancarlo Couch, titolare dei rapporti con Chicago Dental Society, altro protagonista del dialogo tra AIO e società scientifiche Usa. «Il titolo, insieme alla possibilità di utilizzare il logo e lo statement di riconoscimento, è garantito solo ai provider che soddisfano i rigidi standard di qualità e le procedure ADA CERP. Fuori da Usa e Canada, solo quattro provider europei e 11 non europei sono stati destinatari del riconoscimento e AIO è la sola associazione in Italia ad ottenere la gratificazione».