Norme fiscali e tributarie

21/09/2011

Novità fiscali

Per gentile concessione della Dott.ssa Carla Montaldo

Informativa per la clientela n. 34 del 9.9.2011

9.9.2011 CONVERSIONE DEL DL 13.8.2011 N. 138





Aumento dell'aliquota IVA ordinaria dal 20% al 21%

La presente Informativa analizza l'aumento dell'aliquota IVA ordinaria dal 20% al 21%, prevista in sede di conversione del DL 13.8.2011 n. 138 (c.d. "manovra di Ferragosto") e che si applicherà a decorrere dalle operazioni (cessioni di beni e prestazioni di servizi) che saranno effettuate a partire dalla data di entrata in vigore della relativa legge di conversione (giorno successivo alla sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale).
In particolare, vengono analizzati gli aspetti riguardanti:
- la decorrenza della nuova aliquota;
- la fatturazione differita per le cessioni di beni;
- le note di variazione;
- le modalità di scorporo dell'IVA per i commercianti al minuto e soggetti equiparati;
- le operazioni effettuate nei confronti dello Stato e degli enti pubblici.


Informativa per la clientela n. 35 del 13.9.2011

13.9.2011 LA "MANOVRA DI FERRAGOSTO" (DL 13.8.2011 N. 138)





Novità in materia di contanti, assegni e libretti al portatore

La presente Informativa analizza le novità introdotte dal DL 13.8.2011 n. 138 (c.d. "manovra di Ferragosto") in materia di divieto di utilizzo del denaro contante, di assegni trasferibili e di libretti di deposito al portatore, con riduzione del relativo limite da un importo pari o superiore a 5.000,00 euro ad un importo pari o superiore a 2.500,00 euro.
In particolare:
- è vietato il trasferimento di denaro contante (di libretti di deposito bancari o postali al portatore o di titoli al portatore) tra soggetti diversi per importi pari o superiori a 2.500,00 euro; per tali trasferimenti è necessario ricorrere a banche, istituti di moneta elettronica o a Poste Italiane S.p.A.;
- gli assegni bancari e postali emessi per importi pari o superiori a 2.500,00 euro devono recare l'indicazione del nome o della ragione sociale del beneficiario e la clausola di non trasferibilità;
- gli assegni circolari, i vaglia cambiari e postali possono essere richiesti, per iscritto, dal cliente senza clausola di non trasferibilità se di importo inferiore a 2.500,00 euro;
- il saldo dei libretti di deposito bancari o postali al portatore non può essere pari o superiore a 2.500,00 euro; i libretti con saldo pari o superiore a 2.500,00 euro devono essere estinti ovvero il loro saldo deve essere ridotto ad un importo inferiore a 2.500,00 euro, entro il 30.9.2011.
In sede di conversione del DL 138/2011 è stata però esclusa l'applicazione delle sanzioni per le violazioni commesse nel periodo dal 13.8.2011 al 31.8.2011 e riferite al nuovo limite di 2.500,00 euro.


Informativa per la clientela n. 36 del 16.9.2011

16.9.2011 DL 13.8.2011 N. 138 CONVERTITO NELLA L. 14.9.2011 N. 148





Aumento dell´aliquota IVA ordinaria dal 20% al 21% - Decorrenza dal 17.9.2011

La presente Informativa analizza l´aumento dell'aliquota IVA ordinaria dal 20% al 21%, prevista in sede di conversione del DL 13.8.2011 n. 138 (c.d. "manovra di Ferragosto") nella L. 14.9.2011 n. 148, che si applica a decorrere dalle operazioni (cessioni di beni e prestazioni di servizi) effettuate dal 17.9.2011 (data di entrata in vigore della suddetta L. 148/2011, giorno successivo alla sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale).
In particolare, vengono analizzati gli aspetti riguardanti:
- la decorrenza della nuova aliquota;
- la fatturazione differita per le cessioni di beni;
- le note di variazione;
- le modalità di scorporo dell´IVA per i commercianti al minuto e soggetti equiparati;
- le operazioni effettuate nei confronti dello Stato e degli enti pubblici;
- la correzione degli errori commessi applicando ancora la "vecchia" aliquota del 20%.