Sindacato

24/10/2011

L´AIO plaude alla legge sulle autorizzazioni degli studi Odontoiatrici della Basilicata

Sassari lì 22 ottobre 2011

E´ con grande soddisfazione che registriamo un successo per la professione Odontoiatrica in Basilicata.
I rappresentanti Odontoiatrici dell´istituzione ordinistica e delle associazioni di categoria hanno tradotto in pratica una legge di regolamentazione con lungimiranza e perseveranza nel perseguire degli obiettivi di interesse comune, ma soprattutto incisività nel sensibilizzare la componente politica su un tema delicato che attraverso il disposto legislativo consenta di avere le giuste risposte nei confronti di deviazioni non lecite, gestite in modo abusivo da persone non in possesso dei titoli per trattare la salute orale dei cittadini.

La CAO di Potenza con il supporto delle associazioni di categoria più rappresentative  l´AIO e l´ANDI di Potenza ha formulato un progetto di legge regionale in Basilicata, approvato lo scorso mercoledì,  che prevede i requisiti minimi per l´apertura e lo svolgimento della professione di Odontoiatria. Sono state recepite totalmente  le richieste  delle rappresentanze odontoiatriche poiché esse sono state in grado di dimostrare una maturità  tale da porre al primo posto gli interessi dei cittadini e la garanzia della loro salute orale.

Come AIO vogliamo mettere in risalto gli aspetti più  significativi di tale normativa e  cioè la trasparenza richiesta agli esercenti la professione. Si esprime in modo chiaro che solo gli iscritti all´Albo degli Odontoiatri sono in possesso del requisito fondamentale per avviare uno studio Odontoiatrico e che solo l´odontoiatra può essere responsabile e attuatore di terapie che riguardano l´ambito dell´odontoiatria. In questo modo anche i controllori della legalità avranno in mano una normativa chiara che li aiuti nel combattere tutte le forme di attività odontoiatriche al di fuori dalla legalità.

In questo contesto vogliamo ricordare che l´AIO ritiene primaria la necessità di ottenere una armonizzazione della normativa, sul campo  dei requisiti per gli studi odontoiatrici, nel territorio nazionale e che per questo nello scorso aprile abbiamo richiesto in modo formale al Ministero della Salute l´istituzione di un tavolo tecnico di studio e valutazione dell´importante problematica vista la  notevole difformità  di  regolamenti sul territorio nazionale.

Mi preme, in ultimo, da parte dell´AIO, dare  il giusto riconoscimento  e apprezzamento per il lavoro svolto al dott. Mazzeo Chicchetti Presidente OMCeO di PZ e vicepresidente del Consiglio regionale  della Basilicata, a tutti i rappresentanti politici della regione  Basilicata e soprattutto ai componenti della Commissione Sanità,  alla CAO di Potenza  rappresentata dal suo Presidente Maurizio Capuano  e  alla sede AIO di Potenza che ha dato un sensibile e sostanziale apporto per il raggiungimento di tale obiettivo, ma anche alle altre componenti odontoiatriche che in modo sinergico hanno contribuito in modo propositivo a raggiungere questo importante risultato.

Il Presidente Nazionale AIO
Pierluigi Delogu