Celebrazioni

16/03/2016

IL 20 MARZO ASSOCIAZIONE ITALIANA ODONTOIATRI IN PIAZZA PER GIORNATA MONDIALE DELLA SALUTE ORALE - DOPO CONTATTO CITTADINO TORNA DAL DENTISTA

Visite gratuite dai dentisti, aderenti all'iniziativa, sardi iscritti all'Associazione Italiana Odontoiatri dal 21 al 25 marzo: è una delle iniziative di punta nella Quinta edizione della Giornata Mondiale per la promozione della Salute Orale (World Oral Health Day) che sì celebra in tutto il mondo - 140 paesi - domenica 20 marzo. Da Trento a Catania, nelle piazze e nei centri commerciali delle principali città italiane, ma anche nelle case di riposo e negli ospedali, i dentisti dell’Associazione – sindacato nazionale con 8 mila iscritti - incontreranno i cittadini per sensibilizzarli sulla prevenzione e sulle tecniche di igiene orale. A Vicenza una delegazione AIO nel carcere circondariale terrà una lezione ai detenuti mentre alla sede Universitaria di Foggia sono in programma incontri aperti al pubblico; a Napoli sarà illustrata un'Applicazione informatica con un software per smartphone che aiuta a dialogare con l'odontoiatra e accede ad una serie di consigli di prevenzione mettendo in contatto paziente e dentista. A Pavia in collaborazione con la sede AISO locale gli odontoiatri si recheranno come di consueto in una casa di riposo, in una casa famiglia e in un centro disabili per impostare un programma di prevenzione di salute orale.
 
Ricerca - Si parlerà anche di ricerca e di patologie in apparenza estranee alla bocca; AIO si impegna a sensibilizzare la popolazione sui rischi della patologia delle sindrome delle apnee ostruttive del sonno (OSAS) che se non curata può causare sonnolenza diurna, aumento di rischi di incidenti stradali da colpo di sonno e gravi conseguenze cardiovascolari  – rivela Marzia Segù presidente della Consulta culturale AIO. L'odontoiatria è in grado di riconoscere i fattori anatomici predisponenti, il palato stretto e la mandibola piccola, oltre a effettuare uno screening con appositi questionari, può indirizzare in tempo utile verso stili di vita corretti, una prevenzione, e, una volta effettuata la diagnosi medica, indirizzare la terapia con un apparecchio intraorale. Più in generale vogliamo spiegare che anche in Odontoiatria come in Medicina si fa ricerca, una ricerca che oggi si va orientando sul nesso tra l'apparato stomatognatico e patologie di ogni tipo, anche connesse con il sistema nervoso centrale.

Prevenzione - «Più facilmente sotto i gazebo sarà possibile ricevere consigli sul corretto spazzolamento e su come tenere il piu a lungo sana la bocca splendendo poco, e tra le strade indicate c’è quella di non perdere mai contatto dal dentista», dice Fausto Fiorile vicepresidente AIO. Una corretta prevenzione, un accesso annuale per la pulizia dei denti, visite ravvicinate (il giusto), interventi tempestivi sulla carie e una dieta giusta allontanano nel tempo o addirittura evitano, un domani, la necessità della dentiera o dell’impianto». L'anno scorso il World Oral Health Day italiano è stato un successo riconosciuto da FDI, la Federazione Internazionale del Dentale che ha istituito la giornata – un milione di dentisti affiliati – con manifestazioni contemporanee in 40 piazze.

Bilanci precedenti - «Oggi si spera di ripetere i numeri ottenuti che hanno portato a contattare oltre 10 mila cittadini “in campo aperto” e a visitarne o istruirne nelle scuole, nell’arco di un’intera settimana, altrettanti. Quest’anno contiamo di potenziare le visite gratuite con la settimana che mettiamo a disposizione in Sardegna, e siamo convinti che all’ultimo altre regioni si uniranno –dice Enrico Lai responsabile dell’aggiornamento dei dentisti AIO – i contatti sono stati produttivi, il paziente che dal 2009 aveva diradato gli appuntamenti si riaffaccia timidamente dal dentista, torna faticosamente a curarsi. Segno che la giornata è preziosa e per questo AIO ha chiesto al Ministero della Salute di dare il patrocinio nazionale alla Giornata del 20 marzo».