Iniziative per i cittadini

11/03/2014

DENTISTI CAMPANI A POMPEI PER PROMUOVERE LA PREVENZIONE



Tre diagnosi precoci - tumori del cavo orale, danni da fumo di sigaretta, cardiovascolare - più il controllo di denti e gengive. Le assicureranno i dentisti AIO in due giorni a Pompei alla fine della settimana del World Oral Health Day (20 marzo). In nome della promozione della salute orale, l’Associazione Italiana Odontoiatri della regione campania guidata da Pasquale Comentale ha coinvolto l’Asl Napoli 3 SUD la curia arcivescovile  il comune e il commissario prefettizio di Pompei, la Fondazione Umberto Veronesi e l’Associazione Io amico del mio cuore in una due giorni esplosiva; sabato 22 dalle 9 alle 18 nella piazza antistante la Basilica del Pontificio Santuario della Beata Vergine del Santo Rosario di Pompei e domenica nel centro commerciale la Cartiera dalle 11 alle 18 saranno attivi cinque stand didattico-informativi. Lo stand numero 1 prevede la distribuzione di brochure e prodotti per imparare meglio l’igiene orale, rivolto soprattutto alle scolaresche sensibilizzate per tempo sull'evento. In un secondo stand saranno effettuate le visite gratuite di prevenzione e screening delle comuni parologie odontoiatriche in collaborazione con l’Asl3 Napoli Sud; un terzo stand curato dalla Fondazione Veronesi si occuperà di distribuire locandine “no smoking be happy” e diffonderà informazioni sui danni del fumo; in un quarto  STAND curato dalla Fondazione Io amico del mio cuore saranno distribuite brochure e illustrate tecniche di rianimazione cardiopolmonare e primo soccorso su manichini; i dentisti aio partecipanti si recheranno  alla Casa di Riposo Carmine Borrelli per effettuare una visita odontoiatrica gratuita di prevenzione con i dentisti volontari.


L’iniziativa sarà presentata martedì 18 marzo al Comune di Pompei a una conferenza stampa insieme al progetto di AIO Campania per lo Studio della prevalenza di carie, malattie parodontali, malocclusioni  in un campione della  popolazione della regione. Il progetto utilizza pure i dati raccolti a partire dai gazebo presenti a Pompei nelle due giornate e grazie a una semplice scheda vuol far luce su quattro fasce d’età; 8-12 anni; 12-20 anni; 20-40 anni; over 40. «Prevediamo – spiega Comentale –di rilevare variabili pertinenti allo stato della dentatura (carie, otturazioni con e senza carie, denti mancanti) e delle gengive (sane, sanguinanti, tartaro) per valutare la popolazione libera da carie, la media dei denti permanenti e decidui cariati (DMFT) e la media nella popolazione a maggior numero di carie (SIC index) nonché la proporzione di persone con gengive sanguinanti (community parodontal index-CPI per gengivite o tartaro). Ma rileveremo pure la frequenza delle visite dal dentista, il tempo decorso dall’ultima effettuata, la presenza di un dentista di famiglia, eventuali mal occlusioni».