Caricamento Eventi

Luogo

T Hotel
Via Dei Giudicati N. 66
Cagliari, Italy
+ Google Maps

Organizzatore

AIO CAGLIARI
Telefono:
+39 070652465
Email:
aiosardegna@aio.it
7 Crediti ECM

ABSTRACT

FIXED-ON-2 (FO2): DALLA RICERCA VALLA SOLUZIONE CLINICA! PROVOCAZIONE O REALTA’ CLINICA?

La riduzione del numero degli impianti e la semplificazione della costruzione della protesi, possono incidere in maniera favorevole sul costo globale della riabilitazione. Alcuni lavori clinici ad elevato impatto scientifico (RCT) portati avanti nel nostro centro potrebbero fare considerare la possibilit‡ che sia predicibile un progetto che preveda la riabilitazione della mandibola edentula mediante l’inserimento di soltanto due impianti in sede intraforaminale. ( FIXED-ON-2). Negli ultimi 10 anni sono stati trattati 400 pazienti con livelli di successo comparabili al classico trattamento ” All-on-4″. D’altra parte, si Ë cercato, dopo una accurata pianificazione e un attento studio delle componenti protesiche da utilizzare, un nuovo pensiero nelle finalizzazioni implanto protesiche. In sintesi il concetto di ” LOW COST-HIGH QUALITY” potrebbe costituire il pi? moderno paradigma da adottare in protesi implantari.

“Miniinvasivit‡ e tempistica in implantologia:
questione di punti di vista?

Nell’attuale contesto socio-economico il paziente richiede un’implantologia in grado di ristabilire una condizione estetico-funzionale in poche sedute, inoltre le manovre di chirurgia avanzata che prevedono complesse procedure di incremento dei volumi ossei, sono molto spesso rifiutate a causa di problematiche legate a fattori lavorativi, funzionali, estetici o psicologici. Durante la relazione verrà analizzato il “PRINCIPIO DI SEMPLIFICAZIONE IN IMPLANTOLOGIA” con presentazione e discussione delle metodiche e dei materiali che aiutano il clinico ad evitare interventi lunghi ed invasivi. » importante dimostrare che le procedure implantari possono essere inserite nella pratica clinica di ogni studio e attuate senza complessità da ogni professionista. Si prenderanno in esame i protocolli pi? appropriati da inserire all’interno del piano di trattamento personalizzato per ogni paziente.

TRADIZIONE ED INNOVAZIONE: ODONTOIATRIA PROTESICA MINIMAMENTE INVASIVA NELL’EPOCA DEL DIGITALE

L’odontoiatria protesica, come molte altre branche, sta attraversando un periodo di continua e veloce evoluzione, legato all’utilizzo di materiali da restauro sempre più performanti e a procedure innovative connesse all’introduzione dei sistemi digitali.
Oggi il clinico ha infatti a sua disposizione una grande quantità di tecniche, strumenti e materiali per risolvere protesicamente casi anche complessi di riabilitazioni complete. Tuttavia il moderno flusso di lavoro protesico non può non legarsi alla tradizione e ai principi basilari della odontoiatria adesiva.
In questo scenario, apprendere tecniche atte al mantenimento dello smalto specie in situazioni frequenti come quelle dei denti usurati, diviene determinante al pari dell’introduzione del digitale e al suo affiancamento clinico.
Allo stesso tempo, una corretta pianificazione diagnostica e un’efficiente e ripetibile comunicazione con il laboratorio divengono elementi cruciali in ogni situazione, al fine di garantire al paziente un’adeguato ripristino estetico-funzionale nel rispetto biologico delle strutture dentali.
Tutto questo va inoltre legato all’epoca attuale, in cui la comunicazione medico-paziente diviene parte integrante di ogni piano di trattamento, sia da un punto di vista meramente diagnostico, sia per quel che riguarda i principi di marketing e la loro applicabilità in campo odontoiatrico al fine di suscitare emozione.

Approccio tecnico diagnostico ed estetico

Il tema riguarda l’approccio dell’odontotecnico con casi di piccola e grande riabilitazione estetica.
La filosofia del lavoro Ë improntata su argomenti come la ceratura diagnostica, il provvisorio in resina e la ceramica prendendo in considerazione le varie fasi tecniche di lavorazione.
Sono affrontate le esecuzioni del piano di trattamento tecnico sistematico e la comunicazione con lo studio medico al fine di raggiungere l’obiettivo protesico finale, con la possibilit‡ di realizzare il caso da ribilitare con una comunicazione a lunga e a breve distanza.
Sar‡ messa in evidenza la tecnica per eseguire delle forme sul gruppo frontale individuali in base ai requisiti facciali ed intraorali dei pazienti.
Durante il protocollo di lavoro saranno prese in considerazione le diverse combinazioni anatomiche dentali con la posizione delle masse in ceramica all’interno delle stesse al fine di raggiungere un risultato finale individualizzato.
Ricoprirà un ruolo fondamentale le diverse esecuzioni della tessitura della superficie manuale che è strettamente legata alla finalizzazione estetica degli elementi frontali.
L’uso dello stereomicroscopio in laboratorio mostrer‡ quanta chance ha l’odontecnico a realizzare un manufatto protesico che cerca di rispettare adguate precisioni marginali.
Confronti di progettazioni analogiche e virtuali verranno considerate nei loro aspetti d’esecuzione.

Tecniche rigenerative dei tessuti duri e molli nelle zone ad alta valenza estetica”

La perdita di uno o più elementi in aree ad alta valenza estetica rappresenta un serio problema per il paziente. Spesso anche al clinico mancano gli elementi necessari per inquadrare e trattare pazienti con tali tipi di edentulie.
Poiché l’obbiettivo finale che ogni riabilitazione implantare si pone è quello di arrivare ad ottenere un risultato valido dal punto di vista funzionale, progonostico ed estetico, l’incontro vuole essere un confronto tra professionisti su come trattare le edentulie analizzando sia i protocolli chirurgici e i possibili materiali da innesto utilizzabili in tali protocolli.
In particolare si cercherà di rispondere alle seguenti domande:
1)    Quali sono ad oggi le linee guida relative al trattamento dell’alveolo post-estrattivo ?
2)    Quali sono ad oggi le modalit‡ di trattamento ambulatoriali dei deficit ossei nei settori ad alta valenza estetica?
3)    Come correggere i tessuti duri e come correggere i tessuti molli?

PROGRAMMA
9.00 – 11.30 Cannizzaro
12.00 – 13.30 Ferri
14.00- 15.30 Rossi
15.30 – 16.30 Romeo
16.30 – 19.00 Turrini

DOTTOR CANNIZZARO
Laureato in medicina e chirurgia presso l’università di Pavia nel 1981.
Specialista in oculistica e in odontostomatologia presso l’università di Pavia
Prof. a.c. in Implantologia presso l’Università Vita-Salute San Raffaele
Prof. a.c. reparto di Implantologia e Parodontologia, Alma Mater Studiorum Università degli studi di Bologna (2012)
Docente e responsabile scientifico del corso di Perfezionamento in Implantologia dell’università di Modena e Reggio-Emilia dal 2000 al 2008.
Docente al Master in Implantologia presso il Dipartimento di Chirurgia maxillo-facciale dell’Università di Manchester (United Kingdom) (2010-2011)
Diplomato International Congress of Oral Implantology (ICOI) (USA).
Post-Graduate in Oral Implantology New York University (USA).
Fa parte dell’ Editorial Board dell’European Journal of Oral Implantology.
Relatore in numerosi congressi in Italia e all’estero e autore di numerose pubblicazioni in Italia e all’estero.
Ha eseguito circa 50.000 impianti e si occupa di implantologia e protesi su impianti a Pavia e Milano.
DOTTOR FERRI
Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Bologna nel 1980.
Socio attivo dell’Accademia Italiana di Endodonzia (A.I.E.). Socio effettivo Amici di Brugg. » stato allievo del Dr. N. Perrini (Endodonzia), del Dr. G. Carnevale (Parodontologia) e del Dr. G. Di Febo (Protesi).
» Docente e organizzatore del Corso di Perfezionamento in Implantologia Post-Graduate dell’Università di Modena-Corso di laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria (negli anni Accademici dal 2000 al 2008).
Dal 2010 al 2012 collaboratore esterno con rapporto libero professionale presso il Reparto di Parodontologia ed Implantologia diretto dal Prof. Luigi Checchi, Alma Mater Studiorum, Università di Bologna. Ha partecipato a studi multicentrici sul carico immediato in implantologia.
Ha tenuto corsi e conferenze in implantologia.
Si occupa con particolare interesse di chirurgia implantare in mascellari atrofici con tecniche di rigenerazione guidata dell’osso (GBR), Split-Crest e rialzo di seno mascellare (grande rialzo e mini rialzo) e applica da anni tecniche di preservazione alveolare con posizionamento immediato o dilazionato degli impianti nei siti post-estrattivi.
Svolge la libera professione a Modena occupandosi prevalentemente di implantoprotesi e chirurgia parodontale.
DOTTOR TURRINI
Roberto Turrini si laurea in odontoiatria e protesi dentale presso l’Università degli Studi di Firenze nel 2004.
Dal 2005 lavora come collaboratore presso lo studio del Dr. Mauro Fradeani a Pesaro.
Svolge la sua attivit‡ professionale a Pesaro in diversi studi occupandosi di odontoiatria restaurativa, endodonzia, ed odontoiatria estetica.
Autore di articoli su riviste scientifiche nazionali ed internazionali, è co-autore del testo riguardante lo sbiancamento dentale edito da Quintessenza Edizioni nel 2011 (“Sbiancamento dentale: metodi per il successo), gi‡ tradotto in lingua italiana, tedesca e spagnola.
Il Dott. Roberto Turrini partecipa inoltre come relatore a congressi nazionali ed internazionali in tema di protesi fissa ed odontoiatria estetica, in qualità di socio fondatore della Fradeani Education.

DOTTOR ROMEO
TITOLARE DI LABORATORIO IN TORINO.
DIPLOMATO CON MATURIA’ ODONTOTECNICA PRESSO ISTITUTO GIOVANNI PLANA, TORINO.
MASTER DEGREE IN DENTAL TECHNOLOGIST ESTHETIC PROSTHODONDICS PRESSO L’UNIVERSITA’ DI GINEVRA
HA COMPLETATO I SUOI AGGIORNAMENTI IN ITALIA ED ALL’ESTERO ESERCITANDO IN SVIZZERA E NEGLI STATI UNITI.
RELATORE IN ITALIA ED ALL’ESTERO STA SVOLGENDO NUMEROSI CORSI.
AUTORE DI 40 ARTICOLI PER RIVISTE ITALIANE ED INTERNAZIONALI DEL SETTORE ODONTOTECNICO ED ODONTOIATRICO COME COAUTORE CON IL DOTTOR DOMENICO MASSIRONI ED IL SIGNOR ROMEO PASCETTA DEL LIBRO “ESTETICA E PRECISIONE. PROCEDURE CLINICHE E TECNICHE.” EDITO DA QUINTESSENZA.
IL LIBRO HA RAGGIUNTO UNA TRADUZIONE IN OTTO LINGUE.
COAUTORE DEL LIBRO “AESTHETIC & RESTORATIVE DENTISTRY CON IL DOTTOR DOUGLAS TERRY ED IL SIGNOR WILLI GELLER. EDITO DA QUINTESSENZA.
MEMBRO OF WILLI GELLER’S ORAL DESIGN GROUP.
MEMBRO OF ARCO (ITALIAN LECTURER FOR DENTAL TECHNOLOGY CULTURE).
FELLOW MEMBER OF AMERICAN ACADEMY ESTHETIC DENTISTRY, AAED.
COUNCIL MEMBER DESIGN TECNIQUE INTERNATIONAL.
MEMBER AMERICAN MICROSCOPE ENHANCED DENTISTRY, AMED.
CLINICAL ASSISTANT PROFESSOR, DIVISION OF RESTORATIVE SCIENCE AT USC, UNIVERSITY OF SOUTHERN CALIFORNIA, LOS ANGELES, CALIFORNIA , USA

DOTTOR ROSSI
Laureato in Odontoiatria e Protesi Dentaria presso l’Università degli Studi di Milano nel 1996 con pieni voti assoluti e lode. Gi‡ Professore a contratto presso il Corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi dentaria del Corso di Tecniche chirurgiche nelle riabilitazioni implanto-protesiche complesse. Gi‡ Socio attivo della Societ‡ Italiana di Chirurgia Orale e Implantologia (SICOI) e Socio attivo della Società Italiana di Osteointegrazione (SIO). Socio attivo PEERS. Socio Attivo Italian Academy Osteointegration.Fellow dell’International Team for Implantology (ITI).
Responsabile Unit‡ chirurgia Orale e Implantologia della Clinica Odontoiatrica dell’Universit‡ degli studi di Milano. Specialista in Chirurgia Odontostomatologica. Docente presso il Corso di perfezionamento in Implantologia osteointegrata dell’Universit‡ degli Studi di Milano, Dipartimento di Medicina, Chirurgia e Odontoiatria. Docente presso il Corso di perfezionamento in Chirurgia Orale dell’Universit‡ degli Studi di Milano. Docente presso il Master di Implantologia Osteointegrata dell’Universit‡ degli Studi di Padova. Relatore a corsi e congressi nazionali ed internazionali. Autore di diverse pubblicazioni a livello nazionale ed internazionale. Coautore di testi a tiratura nazionale ed internazionale.

Maggiori informazioni sull'evento

Utilizza il form sottostante per richiedere maggiori dettagli all'organizzatore del corso.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.






Dichiaro di aver ricevuto, letto e compreso l’informativa sulla privacy ai sensi del Reg. UE 2016/679 (Art. 13) e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali *

Esprimo in modo consapevole e libero il consenso al trattamento per le seguenti finalità:

Finalità 3.1
Do il consensoNego il consenso
Finalità 3.2
Do il consensoNego il consenso
Finalità 3.3
Do il consensoNego il consenso