Caricamento Eventi

Luogo

SALA CORSI SPRINTIT
PIAZZA CASTELLO, 30033, NOALE, ITALIA
50 Crediti ECM

Abstract:

Odontoiatra ed osteopata sono destinati a collaborare insieme, perché l’apparato stomatognatico riveste un ruolo fondamentale nel contesto posturale. Per parlare la stessa lingua, servono protocolli di valutazione clinica comuni e di oggettivazione strumentale.

Questo corso vuole porre l’accento del tutto funzionale alle problematiche ATM, di tipo muscolare e articolare. E’ un approccio globale che rende i professionisti consapevoli del loro operato e li aiuta a confrontarsi su un piano comune di discussione.

La valutazione ed il riconoscimento di una disfunzione muscolare/articolare del sistema stomatognatico, di una deglutizione atipica o di un osso ioide asimmetrico, diventano importanti per l’odontoiatra e l’osteopata per avere un valore aggiunto in più, nel trattamento quotidiano del paziente in completa collaborazione.

Con l’aiuto di semplici testi manuali e posturali, odontoiatra ed osteopata verranno resi capaci di riconoscere alterazioni dell’ATM e differenziarle se di origine occlusale o generale. Potranno così valutare consapevolmente, le connessioni articolari e muscolari, o miofasciali, ed il loro trattamento manuale.

Si imparerà ad utilizzare la pedana stabilometrica andando ad analizzare più aspetti: le strategie utilizzate dal paziente per stare in equilibrio, le disfunzioni del paziente causate dal cattivo funzionamento di uno o più recettori, la gestione di eventuali strategie terapeutiche. Attraverso l’elaborazione dei dati ottenuti durante le registrazioni stabilometriche, si andrà a testare la normalità dei principali recettori del sistema tonico posturale misurando i parametri principali di controllo dell’equilibrio e della postura del paziente.

 

Programma:

1 SEMINARIO : 28-29 febbraio  ore 9:00 – 13:00 / 14:00 – 17:40

  • Definizione e inquadramento della posturologia e delle posture
  • Cenni sui principali recettori: esocettori, endo e propriocettori
  • Cenni sull’entrata visiva, vestibolare, podalica, propriocettiva, viscerocettiva
  • Cicatrici: fisiologia posturale e biomeccanica
  • Entrata stomatognatica: biomeccanica, fisiologia posturale
  • concetto osteopativo dell’occlusione: il trigemino e le fasce muscolari
  • Lingua, osso joide: rapporti con l’apparato stomatognatico, fisiologia e disfunzioni della deglutizione e mesticazione, conseguenza sulle occlusioni e sulla postura
  • Modulazione centrale: cenni sui centri neurologici collegati al S.P.
  • Uscite del S.P. e sue leggi: tono muscolare, muscolo tonici, muscolo fasici
  • Concetti di catene muscolari e mio-fasciali
  • Esame clinico Posturale: anamnesi, esame flash
  • Primi test per la primarietà delle lesioni posturali con paziente in piedi: ortoposturodinamica, concetto e pratica
  • Manifestazioni cliniche delle disfunzioni posturali: strategie disfunzionali sistematizzate, generalizzate, lateralizzate, strategie disfunzionali localizzate
  • Manovradi convergenza podalica e implicazioni correlate: manovra di ingresso, di uscita, riconoscimento della validità per ogni tipo di terapia posturale e disfunzionale
  • Principali riflessi posturali: cutaneo-plantare, nucale, oculomotorio, linguale, scivolamento laterale della mandibola
  • test dei rotatori
  • Altri test posturali: test dei muscoli rotatori, di Fukuda, test di Romberg, di Bassani, test di convergenza oculare, movimenti saccadici e di inseguimento, test delle fasce profonde linguali
  • Test per i parassittaggi esogeni (occhiali, cicatrici, solette, protesi dentali, ecc)
  • Test dei parassittaggi  dentali (precontatti, granulomi, galvanismi, ecc)
  • Riconoscimento di una disfunzione ascendente o discendente: test combinato di Gagey, verticale di barrè
  • Prove pratiche e correlazioni clinico terapeutiche
  • Iniziali concetti di intervento terapeutico

2 SEMINARIO : 20-21 marzo  ore 9:00 – 13:00 / 14:00 – 17:40

  • Ripasso del test di Ortoposturodinamica
  • Riconoscimento di una disfunzione ascendente o discendente: test combinato di Gagey, verticale di barrè
  • Quando è primario il sistema stomatognatico?
  • Progettazione di un bite: quando rigido o morbido e tempi fisiologici di lavoro
  • Verifica clinica manuale del progetto di bite: stimolazione, inibizione e torsione di ogni singolo dente in funzione del problema disfunzionale coroporeo; stimolazione e inibizione di gruppi di denti
  • Registrazione generica del bite: riconoscimento dall’immagine della cartina di articolazione dle punto corrispondente alla disfunzione e sua registrazione
  • Proiezione denti-soma, denti-visceri: riflessologia dentale
  • Stimolazione mirata del bite, su dente singolo o a gruppi di denti
  • Problematiche articolari e somatiche
  • Problmatiche viscerali
  • Prove pratiche
  • Verifica clinica manuale del progetto di soletta propriocettiva : stimolazione, inibizione delle zone della pianta del piede in funzione del problema disfunzionale corporeo
  • Progettazione di soletta propriocettiva

3 SEMINARIO : 8-9 maggio ore 9:00 – 13:00 / 14:00 – 18:00

  • Registrazione di pazienti su piattaforma stabilometrica Cyber-Sabots
  • Valutazione clinico-diagnostica  mediante piattafroma stabilometrica
  • Principali dati stabilometrici
  • Scopo della stabilometria
  • Registrazione normalizzata e analisi dei dati raccolti: statokinesigramma, stabilogramma, analisi frequenziale, velocità, energia compensatoria e energia dissipata, ecc
  • Principali correlazioni tra le registrazioni stabilometriche e le disfunzioni cliniche posturali: iperappoggi laterali e anteroposteriori e strategie compensatorie

 

DOTTOR TONELLO PIERGIORGIO

Il Dottor Tonello Piergiorgio, laureato in Medicina e Chirurgia ed abilitato all’Odontoiatria, si interessa di posturologia dal 1997, conseguendo negli anni 1997-1999 gli attestati del 1° e 2° livello in Posturodonzia, Posturopodia e Posturologia Clinica. Frequenta nel 1998 il Corso di Terapia Cranio-sacrale metodo Upledger 1° livello. Consegue nel 2001 un Master in Posturologia, seguendo un corso biennale tenuto presso l’Università La Sapienza di Roma. Nel 2002 completa un corso pluriennale di “Medicina Manuale Osteopatica”, aperto ai soli medici ed odontoiatri, conseguendo il titolo di osteopata presso l’Università di Bobigny Parigi Nord. Tuttora continua l’approfondimento e l’aggiornamento in corsi postgraduate in ambito osteopatico, cranio-sacrale e gnatologico-posturale.

Socio fondatore e membro di alcune fra le più prestigiose associazioni italiane ed europee di medicina osteopatica e posturale, dal 2004 tiene vari corsi in materia posturale, di 1° e 2° livello, presso centri privati e serate culturali, incontri ANDI, approfondendo le correlazioni dell’osteopatia, della biomeccanica e dei bite in campo stomatologico. Attualmente docente in Osteopatia e Posturologia Stomatognatica presso due scuole di Osteopatia Corso Superiore di visione e postura, Istituto Zaccagnini, Bologna. Esercita la libera professione a Santa Sofia (FC), con consulenze esterne presso studi odontoiatrici e poliambulatori riabilitativi impostando le varie terapie utilizzando le tecniche principali della Posturologia odontoiatrica e dell’osteopatia. E’ inoltre l’ideatore e realizzatore della tecnica odontoiatrica ed osteopatica chiamata “riflessologia dentale”.

 

Maggiori informazioni sull'evento

Utilizza il form sottostante per richiedere maggiori dettagli all'organizzatore del corso.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.






Dichiaro di aver ricevuto, letto e compreso l’informativa sulla privacy ai sensi del Reg. UE 2016/679 (Art. 13) e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali *

Esprimo in modo consapevole e libero il consenso al trattamento per le seguenti finalità:

Finalità 3.1
Do il consensoNego il consenso
Finalità 3.2
Do il consensoNego il consenso
Finalità 3.3
Do il consensoNego il consenso