Caricamento Eventi

Luogo

Nh Hotel
Foro Italico, 22/b - 90133
Palermo, Italy
+ Google Maps

Organizzatore

AIO PALERMO
Email:
aiopalermo@aio.it
11.2 Crediti ECM

ABSTRACT

Il Prof.Sato ritiene che sia fondamentale correggere in primis le discrepanze dei mascellari (terapia causale) intervenendo direttamente sull’inclinazione del piano occlusale e non solo l’allineamento dei denti (terapia sintomatica). L’obbiettivo
puramente estetico senza quello funzionale ha come conseguenza una scarsa stabilità dei risultati terapeutici e possibili conseguenze negative sull’equilibrio posturale spesso presenti ma asintomatiche anche per molto tempo dal termine di
una terapia parziale.
Nella relazione saranno mostrati diversi casi clinici trattati dal relatore riguardanti tutte le malocclusioni scheletriche anche molto severe con particolare attenzione ai casi intercettivi con uso di apparecchiature funzionalizzanti e a quelli piu’ adulti
disfunzionali e saranno evidenziati gli obbiettivi terapeutici a partire da una diagnosi completa che riguardano in primis l’inclinazione del piano occlusale e quindi l’occlusione, le relazioni cranio mandibolari, l’articolazione temporo mandibolare
Ritengo che i concetti di ortodonzia “funzionale” del Prof. Sato abbiano trovato assoluto riscontro nel piano di trattamento e nella terapia eseguiti sui miei pazienti nell’arco di molti anni. Senza dubbio abbiamo a che fare con un approccio  ortodontico completo e per molti aspetti ancora purtroppo inesplorato nel nostro Paese, che, intervenendo sulle cause della malocclusione ci permette di evitare risultati terapeutici di compromesso ottenendo al contrario una buona estetica ed una buona funzione con remissione o miglioramenti di fastidiosi sintomi. Inoltre il trattamento secondo il Prof. Sato ci permette di evitare spesso inutili terapie pi?
invasive e nello stesso tempo ci permette di garantire una stabilità dei risultati grazie al raggiungimento di un equilibrio forma- funzione , unico vero obbiettivo di qualunque terapia odontoiatrica
L’occlusione, con le sue tre determinanti, dento-parodontale, muscolare ed articolare, può essere in grado di condizionare l’equilibrio muscolare e posturale del corpo a vari livelli, dal capo alla regione cervicale, ai settori sottostanti della
colonna vertebrale.
Una malocclusione quindi non può più essere vista solamente come “denti storti”.
Ogni trattamento ortognatodontico deve pertanto contemplare un approccio globale nei confronti del sistema stomatognatico e scaturire da un bilancio diagnostico che coinvolga tutti i sistemi che lo compongono e confinano
anatomicamente e funzionalmente con esso.
Intercettare un paziente in età evolutiva aumenta le possibilità di un’ottima e stabile correzione della malocclusione con l’utilizzo degli effetti diretti e indiretti delle apparecchiature funzionalizzanti su crescita, sviluppo e rimaneggiamento
osseo, tramite l’azione sulla matrice funzionale e sul sistema neuromuscolare che esse esercitano. Gli effetti delle apparecchiature funzionalizzanti anche in età adulta non sono tuttavia trascurabili per le azioni sul rimaneggiamento osseo a fine crescita, sulla riprogrammazione dei pattern mio-funzionali e sulla stabilità dei risultati a distanza. Perdere questa “chance” significa dover ricorrere a scelte terapeutiche alternative più drastiche, che richiedono un più complesso e impegnativo controllo degli effetti collaterali indesiderati ed il cui “costo biologico” può risultare a fine trattamento notevolmente superiore.
La scuola di Orto-Gnatodonzia di Torino, di cui mi ritengo parte integrante, ormai da 26 anni, come stretto collaboratore dello stesso caposcuola e autore della stessa filosofia, il prof. Pietro Bracco, ha sempre posto una estrema attenzione nello sviluppare un concetto di terapia “funzionalizzante” nel suo significato più ampio: non ci si deve limitare a “drizzare” i denti senza considerare
le azioni reciproche e gli effetti su e da parte di tutti i distretti con cui l’organo masticatorio si pone in rapporto funzionale.
Lo scopo del ns. intervento vuole essere quello di fornire, sia agli studenti che ai medici, specialisti e non, una moderna classificazione delle malocclusioni e di strumenti terapeutici di semplice utilizzo, per consentire di intercettare ciascun
tipo di malocclusione in maniera tempestiva, creando cosÏ i presupposti per un miglioramento dello stato di salute del paziente, non solo nel distretto oro-facciale.
Verranno presentati casi clinici che possano far capire, anche al dentista o al medico che non si occupa di Ortodonzia in maniera specialistica, quali possano essere le potenzialità di un approccio “FUNZIONALIZZANTE” nella diagnostica e
nella terapia delle Malocclusioni e dissimmetrie dento-facciali.

 

PROGRAMMA

Ore 8:00 – 8:30 Saluti delle Autorit‡
Ore 8:30 – 11:00 Dott. Antonio Castiglia “ORTO-GNATO-DONZIA
FUNZIONALIZZANTE VS. ORTODONZIA FISSA: PATTERN MIOFUNZIONALI,
DIMENSIONE VERTICALE, ORIENTAMENTO DEL PIANO OCCLUSALE E STABILITA’
DEI RISULTATI”
Ore 11:00 – 11:30 Coffee Break
Ore 11:30 – 12:45 ODT. Sig.. Stefano Lumetta “ORTODONZIA FUNZIONALE:
COSA SAPERE, PER OTTENERE…”
Ore 12:45 – 14:30 Dott. Dario D’Alessio: “ORTODONZIA AL BIVIO: COSMETICA
O COSMETICA E FUNZIONE?”
Ore 14:30 ? 15:00 Questionario test

 

DOTTOR CASTIGLIA

Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria con lode e dignit‡ di stampa presso l’Universit‡ degli Studi di Messina, conseguita nel Luglio 1991;
– Borsa di studio fondazione Bonino-Puleio di Messina presso il Reparto di Ortodognatodonzia-Gnatologia dell’Università degli Studi di Torino, diretto dal Prof. P. Bracco, da Gennaio a Settembre 1992;
– Istruttore ai corsi di Ortognatodonzia e Gnatologia del gruppo di studio e aggiornamento GISAAP di Torino, diretto dal Prof. Pietro Bracco, dal Maggio 1992 a tutto il 1999;
– Collaboratore del prof. Pietro Bracco di Torino, presso il suo studio privato, dal Luglio 1992 ad oggi;
– Specializzazione in Ortognatodonzia con lode e dignit‡ di stampa presso l’Università degli Studi di Torino nel dicembre 1995;
– Orthodontic-Residency in Ortodonzia e biomeccanica segmentata presso la School of Dental Medicine, University of Connecticut, Health Center, Hartford (USA), Aprile 1998;
– Dottorato di Ricerca in “Fisiopatologia muscolo-scheletrica dell’apparato stomatognatico” XXII ciclo presso la scuola di Ortognatodonzia-Gnatologia dell’Universit‡ degli Studi di Torino, diretta dal Prof. P. Bracco, dal 1997 al 2002;
– Docente al Master Universitario di II livello in Ortognatodonzia-Gnatologia presso l’Universit‡ degli Sudi di Torino dal 2005 al 2008;
–   Socio ALEX, EOS, SIAD, SIDO, SUSO;
–        Relatore, insieme al Prof. Pietro Bracco, al corso di formazione ed aggiornamento su: “Le apparecchiature funzionali, aspetti clinici, aspetti manageriali, costi e benefici”, Torino, Jolly hotel Ambasciatori, 3-4-5 lug. 2009;
– Relatore, insieme al Prof. Pietro Bracco, al corso di aggiornamento su: “Ruolo della terapia funzionalizzante nel trattamento orto-gnato-dontico: riprogrammazione dei patterns funzionali e stabilit‡ dei risultati a distanza”; Aosta, Sala Conferenze della Regione, 23 maggio 2011;
– Relatore al corso di formazione su: “Trattamento orto-gnato-dontico funzionalizzante vs terapia ortodontica fissa, dimensione verticale, pattern miofunzionali e stabilit‡ dei risultati”; Giornate Odontoiatriche Valdostane “Esperienze a Confronto”; Aosta, 22 Giugno 2013, Hostellerie Du Cheval Blanc;
– Relatore al corso di formazione su: “Ortodonzia funzionalizzante secondo la scuola di Torino: Classificazione, indicazioni, azioni ed effetti, tecniche di costruzione, gestione ed attivazione delle apparecchiature Cervera/Bracco”; Aula Magna Dipartimento di Scienze Odontostomatologiche, Universit‡ degli Studi di Palermo, 4 Luglio 2015;
– Docente al Master Universitario di II livello in Ortognatodonzia, “Dal momento funzionale a quella fisso” presso l’Universit‡ degli Sudi di Palermo, 20-21 Aprile 2018;
– Autore e coautore di numerose comunicazioni congressuali e pubblicazioni scientifiche su riviste nazionali ed internazionali.

DOTTOR LUMETTA

nato a Palermo il 04\12\1965, ed ivi residente. TITOLO DI STUDIO: ha conseguito il Diploma di Odontotecnico presso l’I.P.S.I.A. “E.
Ascione” di Palermo nell’anno scolastico 1983-1984.
ESPERIENZE LAVORATIVE: ha acquisito l’esperienza lavorativa e laconoscenza in tecnica ortodontica frequentando molteplici corsi sul tema dell’ortodonzia con relatori di fama nazionale ed internazionale. » socio Ordinario ORTEC, socio ANTLO, socio AIOI.
Dal 1992 è titolare di Laboratorio con sede in Palermo, nel quale si occupa esclusivamente di Ortodonzia e Dispositivi di protezione individuale per lo sport. ESPERIENZE DI FORMAZIONE PROFESSIONALE: Ha partecipato come Relatore a corsi E.C.M. per Odontoiatri ed Odontotecnici.
» stato commissario per gli esami di qualifica di Odontotecnico
presso l’I.P.S.I.A di Palermo negli aa.ss. 2001-2002- e 2002-2003. »
stato docente di stage formativo in Alternanza Scuola Lavoro nell’anno scolastico 2004- 2005 e 2017-2018 presso l’I.P.S.I.A. di
Palermo.
Nell’anno accademico 2010-2011 e 2011-2012 e nell’anno Accademico 2018-2019 Ë stato presente come Docente esterno, al
Master in Ortognatodonzia presso l’Universit‡ di Palermo, diretto dal Prof. P. Messina e dal Prof. A. Scardina. Negli stessi anni Ë stato nominato Professore a Contratto presso la Scuola di Specializzazione in Ortognatodonzia dell’Universit‡ di Palermo.
Nel mese di ottobre 2012 Ë stato relatore al Congresso Internazionale SIDO-ORTEC di Firenze del XLIV? Congresso
Nazionale ORTEC, nel settembre 2018 è stato Relatore al Congresso Nazionale ANTLO di Roma. Negli anni 2012, 2013 e 2014, Ë stato presente come Relatore, nella sezione Odontotecnici ai Congressi Regionali ANDI.
PUBBLICAZIONI: Ha presentato un Poster al Collegio dei Docenti nel Marzo 2005 in collaborazione con il Prof. P. Messina ed il Dott. G.A. Scardina dell’Universit‡ di Palermo sul tema dell’Ortodonzia Preprotesica; diversi poster ai Convegni ORTEC. Ha pubblicato nel 2009 un articolo sul Bollettino Leone su di un particolare tipo di vite, con un case report in malocclusione di III classe. Ha pubblicato un articolo in lingua inglese sul primo numero del 2010 della rivista “International Journal of Clinical Dentistry” sul tema della Gnatologia, su un nuovo tipo di materiale specifico per la costruzione di dispositivi gnatologici. Ha pubblicato nel 2010 un articolo sul Bollettino Leone sul dispositivo Fast Back, al quale ha anche apportato delle modifiche strutturali rispetto alla metodica di costruzione; lo stesso articolo è stato riportato all’interno del volume n. 85 della Collana di Ortodonzia della Casa Editrice Martina.
Nello stesso anno ha pubblicato un articolo sulla rivista Cosmetic Dentistry sul tema dell’ortodonzia funzionale, che Ë stato poi
riprodotto sul Lab Tribune. Ha pubblicato un articolo sulla rivista Nuovo Laboratorio Odontotecnico, sul Twin Block, nel 2013. Ha pubblicato nel 2015 una articolo nel Bollettino Leone su un particolare dispositivo per la distalizzazione molare. Ha
pubblicato un articolo sul primo numero del 2017 sulla rivista Quintessenza Odontotecnica sul tema dei dispositivi gnatologici, nello stesso anno un estratto dello stesso articolo è stato pubblicato sul mensile SUSO.

 

DOTTOR D’ALESSIO

Curriculum Dr. Dario D’Alessio
Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentale con il massimo dei voti presso l’Università di Torino
Diploma di Specializzazione in Ortognatodonzia presso l’Università di Cagliari
Postgraduate University Course in Function and Dysfunction of the masticatory organ. Prof. Rudolf Slavicek – Donau University di Krems, Austria
Academic Expert in Ortognatodonzia – Dir. Prof. S. Sato, Donau University – Krems, Austria
Master Internazionale in Advanced Studies in Dental Sciences: “Orthodontics in craniofacial dysfunction” Prof. Sadao Sato DonauUniversityKrems, Austria e KanagawaDental College Yokosuka, Giappone
Diploma di Perfezionamento in Odontoiatria Infantile e Traumatologia dentale presso l’Universit?† di Cagliari
Diploma d’Ortodonzia e Ortopedia Dento – Maxillo Facciale. Università di Dijon, Bourgogne Francia
Diploma di Perfezionamento in Ortognatodonzia Intercettiva presso l’Università di Pavia
Diploma di Perfezionamento in Ortognatodonzia e Parodontologia presso l’Università di Firenze
Fondatore e Responsabile del Reparto di Ortognatodonzia Intercettiva della Clinica Odontoiatrica dell’Università di Cagliari dal 2003 al 2006
Docente della Scuola di Specializzazione in Ortognatodonzia presso l’Università di Cagliari
. Docente Internazionale al Master “Biomedical Interdisciplinary Dentistry “Concetto Slavicek” Steinbeis University ? Berlino (2015-2017)

Socio attivo della Società Italiana di Ortodonzia (SIDO)
Partecipa in qualità di relatore a diversi congressi e corsi in Italia
Ha l’autorizzazione da parte del Prof. Sato all’insegnamento esclusivo della sua tecnica

Maggiori informazioni sull'evento

Utilizza il form sottostante per richiedere maggiori dettagli all'organizzatore del corso.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.






Dichiaro di aver ricevuto, letto e compreso l’informativa sulla privacy ai sensi del Reg. UE 2016/679 (Art. 13) e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali *

Esprimo in modo consapevole e libero il consenso al trattamento per le seguenti finalità:

Finalità 3.1
Do il consensoNego il consenso
Finalità 3.2
Do il consensoNego il consenso
Finalità 3.3
Do il consensoNego il consenso