Chia 2017

18/05/2017

CHIA, IL TOP DELL’ODONTOIATRIA MONDIALE APRE IL CONGRESSO IL 15 GIUGNO


 


Un congresso scientifico odontoiatrico o medico s’immagina in genere distante dai temi di politica sanitaria. Ma alla fine, si dimostra, i suoi contenuti stanno ai temi di sanità come le tecnologie della Formula 1 in automobilismo si trasmettono alle auto che guidiamo tutti i giorni. Le acquisizioni della scienza arrivano al riunito e, ove possibile, alla copertura del sistema sanitario. Per questo la Cerimonia Inaugurale del IX Congresso Internazionale dell’Associazione Italiana Odontoiatri in programma giovedì 15 giugno a Chia alle 18.30 è un’occasione importante per discutere con esponenti del mondo della salute di altri paesi dei problemi di assistenza da affrontare e degli impatti dell’innovazione sulle prestazioni odontoiatriche. L’incontro sarà moderato dallo speaker della Federazione Internazionale del Dentale FDI Gehrard Konrad Seeberger (nella foto a destra) che introdurrà gli interventi del presidente FDI Patrick Hescot, del braccio europeo ERO Anna Lella, del presidente del Council of European Dentists Marco Landi e del Presidente di AIO-Associazione Italiana Odontoiatri Fausto Fiorile che farà gli onori di casa.


La breve relazione di saluto del Presidente AIO a sua volta aprirà la sessione con gli interventi dei presidenti di American Dental Association Gary Roberts, Chicago Dental Society Phil Fijal, Associazione Russa Odontoiatri Vladimir Sadovski, del rappresentante Associazione Messicana Luis Karakowski e del presidente dell’ Associazione Rumena Pavel Marton. Centrale l’intervento degli industriali che saranno rappresentati dal presidenet dell’Unione nazionale UNIDI Gianna Pamich. Nella seconda tornata di interventi istituzionali, ai saluti del presidente dell’Ordine dei Medici di Cagliari Mondino Ibba e della Commissione Albo Odontoiatri cagliaritana Stefano Dessì faranno seguito gli interventi del presidente del Corso di laurea in Odontoiatria del Capoluogo sardo Gloria Denotti, dei presidenti delle società scientifiche partner AIO Odontoiatria Conservativa, Ortodonzia ed Endodonzia ma anche dei leader di AIO Sardegna Luca Pilia e dei sindacati specialisti ambulatoriali Ssn Sumai Pio Attanasi. Interverranno infine i presidenti delle società di Odontoiatria estetica Poiesis Ezio Costa, e i delegati della Società Odontoiatria e chirurgia maxillofacciale SIOCMF Enrico Spinas, dell’European Society of Cosmetic Dentistry Luca Dalloca e della Digital Dentistry Society Francesco Mangano.


La cerimonia d’apertura rappresenta un break tra la fase precongressuale, corsi Ecm e pratici del 15 giugno, e il congresso vero e proprio con i simposi congiunti AIO-Società scientifiche e le sessioni-“sfida” con relatori internazionali. Iscriversi al Congresso Chia 2017 costa 300 euro se ci si iscrive ad AIO. I soci AIO versano 400 euro e i soci i delle società partner versano pure l’Iva (per il dettaglio richiamiamo al sito congress.aio.it ): tutto questo entro il 30 maggio 2017. Per gli studenti AISO il costo è 100 Euro.