AIO in Tour

27/02/2017

AIO AL 152° MIDWINTER MEETING, A CHICAGO UN PONTE TRA ODONTOIATRIA ITALIANA E AMERICANA

Associazione Italiana Odontoiatri negli Stati Uniti, a Chicago, per il 152° Midwinter Meeting della Chicago Dental Society un evento consueto che quest’anno tocca ancora più temi. 

Tre giorni intensi dove è stato illustrato ai colleghi americani cosa fa l’Odontoiatria Italiana e cosa fa AIO, in uno stand allestito anche per presentare il congresso internazionale di Chia il 15-17 giugno. L’evento sardo, che nell’8° edizione ha ricevuto 3 mila presenze globali, è fonte di interesse Oltreoceano con i suoi eventi di qualità che spaziano da ortodonzia long-life a interventi sui bambini con tecniche “senza dolore né paura”, alla comunicazione.

Durante la permanenza a Chicago la delegazione AIO guidata da Giancarlo Couch e composta da Gerhard Seeberger e Enrico Lai ha avuto un proficuo incontro con il Presidente dell’American Dental Association Gary Roberts, il presidente eletto Joseph P. Crowley e l’Executive Director Kathleen T. O'Loughlin. Discussi temi politico-professionali come accesso alle cure per le fasce più debole della società, la prevenzione e cooperazione internazionale ma anche temi caldi come le società e catene odontoiatriche, pubblicità e prestazioni low cost.

La delegazione AIO è stata anche ospite dal massimo rappresentanza del Governo Italiano a Chicago, il Console Generale Giuseppe Finocchiaro e il Direttore dell’Istituto del Commercio Estero dottor Piccariello al Consolato Generale D’Italia.

AIO è provider ufficialmente certificato dal 2014 per la erogazione in Italia di crediti ADA CERP offerti dall’American Dental Association nell’ambito della formazione continua per eventi Usa o internazionali che possono avere pari valore rispetto ad analoghi eventi Usa. 

Da sinistra: Dr. Michael Biasello, Console Generale d'Italia Giuseppe Finocchiaro, Presidente American Dental Association Dr Gary Roberts, Arianna Monachello, Dr. Giancarlo Couch, Dr. Gerhard Seeberger, la consorte del Console Fabiola.