AIO in Tour

08/02/2018

A DUBAI IL CONTRIBUTO DI AIO ALLA GLOBAL SCIENTIFIC DENTAL ALLIANCE


Un’esperienza di alcuni anni nel fare da ponte tra le esigenze dell’Odontoiatria nei paesi Mediterranei e gli standard adottati nel contesto della comunità Europea, e da quest’anno un presidente eletto alla Federazione Dentale Internazionale, Gerhard Seeberger, attento a una visione profonda dell’Odontoiatria e della prevenzione delle malattie croniche correlate alle patologie dentarie. Questo il contributo, sempre più “di peso”, che Associazione Italiana Odontoiatri offre nel contesto della Global Scientific Dental Alliance ( GSDA), insieme alla promozione della fiera AEEDC attraverso i suoi canali.


Guidata da Abdul Salam al Madani, di Dubai, GSDA è un’organizzazione apolitica e no profit per lo scambio di idee e programmi di formazione continua a livello internazionale, nata per favorire la circolazione di cultura e formazione internazionale e sostenere programmi di cooperazione nei continenti. A Dubai, al XV Meeting della AIO era presente con Enrico Lai che ha portato i saluti del Presidente AIO Fausto Fiorile e di Gerhard Seeberger.


«Il tema chiave del meeting – spiega Enrico Lai – è l’impressionante crescita della fiera AEEDC nel mondo del dentale cui è stata dedicata ampia discussione. In particolare ha tenuto banco l’ appuntamento chiave di AEEDC 2020, la fiera internazionale del dentale del Medio Oriente che per la sua concomitanza con l’Expo a Dubai vuole diventare il primo appuntamento fieristico al mondo.  La settimana prima si è riunito a Francoforte il working group “Dental Team” dell’ERO/FDI (di cui il Lai è membro attivo)  con orizzonte di qui al 2030, inclusivo di temi quali: cambiamenti curriculari nel team, competenze per utilizzare le nuove tecnologie e i mezzi digitali, armonizzazione tra i profili professionali in Europa, qualità delle procedure e modelli di cooperazione con gli altri working group presenti nell’ERO».